Menu Chiudi

Campionati Europei giovanili: Rzeszow – le eliminatorie della seconda giornata

Pubblicato il Campionati Europei, Competitions, Diving, Gare, Giovanile, Nazionale Giovanile, Results, Risultati, Tuffi

Si è conclusa la sessione mattutina della seconda giornata dei Campionati Europei giovanili di Rzeszow 2024 (che potete seguire in streaming anche su TuffiBlog), dedicata alle eliminatorie dai trampolini per la categoria B (Ragazzi). Quattro gli azzurrini in gara – Davide Barberi e Marco Valenti da 1 metro, Viola Bellato Sofia Conte  da 3 metri, con tre qualificati in finale.

Finali individuali a partire dalle 16.00, seguita dalla finale sincro piattaforma maschile con Simone Conte e Raffaele Pelligra.

Diciannove i partecipanti nella gara maschile da 1 metro, che ha visto per l’Italia Davide Barberi e Marco Valenti: entrambi hanno iniziato abbastanza bene con degli obbligatori, ma con i tuffi liberi sono hanno avuto qualche problema. Nessuno dei loro tuffi ad alto coefficiente ha infatti raggiunto la sufficienza, ed entrambi hanno sbagliato l’uno e mezzo rovesciato, ritrovandosi sul confine tra la qualificazione e l’eliminazione: a fare la differenza sono stati i coefficienti leggermente più alti di Valenti, che è rimasto davanti a Barberi, ottenendo il dodicesimo posto con 303.05 punti e quindi l’ultimo posto utile per la finale; Barberi è invece tredicesimo, il primo degli esclusi, con 298.35 punti.

Guida la classifica provvisoria il tedesco Finn Awe con 383.30 punti, davanti all’ucraino Valerii Malieiev con 381.10 punti e all’altro tedesco Louis Forster con 374.25 punti. Qualificati anche il francese Baptiste Allamanno, i britannici Simeon Greig e Robbie Wood, l’altro ucraino Dmytro Stepanov, il greco Panagiotis Kapnopoulos, il serbo Bogdan Savic, il georgiano Aleksandre Tskhomelidze e l’italo-svizzero Erik Passerone.

 

Ventuno invece le partecipanti alla gara femminile da 3 metri, con al via anche le azzurre Viola Bellato e Sofia Conte: per loro una gara decisamente più tranquilla, senza errori di rilievo e nettamente sopra la sufficienza, e sono riuscite entrambe a sfruttare al meglio i coefficienti dei tuffi liberi.

Percorso netto per Viola Bellato, apparsa piuttosto sicura sia sugli obbligatori, sia sui tuffi liberi: per lei il terzo posto con 318.80 punti. Nessun errore importante anche per Sofia Conte, meno precisa sugli obbligatori ma che ha sfoderato dei liberi anche migliori di quelli della compagna: per lei il quinto posto provvisorio con 307.35 punti.

Classifica provvisoria guidata nettamente dall’ucraina Karina Hlyzina, già protagonista lo scorso anno da esordiente assoluta, con 333.25 punti, davanti alla Bellato e alla tedesca Nina Berger con 318.35 punti. Qualificate anche la francese Amelie Bayol, l’altra tedesca Zoe Schneider, l’altra ucraina Kseniia Bochek, le britanniche Skye Fisher-Eames e Caitlyn Coster, l’olandese Lita Van Weert, la svedese Emma Ricatti e la bulgara Iva Ereminova.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share via
Copy link