Meeting Giovanile: Dresda – due medaglie per gli azzurrini!

Questa sera la nazionale giovanile è tornata in hotel con il sorriso sulle labbra, grazie a due belle medaglie conquistate da Francesco Porco e Chiara Pellacani.

In mattinata purtroppo Davide Baraldi e Julian Verzotto, impegnati dal trampolino 3 metri categoria “B”, non sono riusciti a passare il turno e a qualificarsi per la finale, ma abbiamo ritrovato tutti gli altri azzurrini: Andrea Cosoli e Francesco Porco nella finale da 1 metro categoria “A” e Giulia Vittorioso e Chiara Pellacani dalla piattaforma categoria “B”.

Bella prestazione per Porco che con l’aggiunta del triplo e mezzo avanti raggruppato e del doppio e mezzo indietro ha potenziato la sua serie gara e portato buoni frutti: la medaglia di bronzo non sarebbe stata sua altrimenti! Il giovane cosentino è anche finito ad appena un punto di distanza dalla seconda posizione occupata dal talentuoso britannico Jordan Houlden; inoltre con il suo punteggio, 465.00, Francesco ha fatto un passo in avanti verso la qualificazione per i Mondiali giovanili di Kazan.

Meno brillante la prestazione di Andrea Cosoli: anche per lui un programma gara ad alto coefficiente, ma purtroppo anche meno precisione nell’eseguirli da parte sua. Grave l’errore nel doppio e mezzo rovesciato che ha costretto Andrea alla dodicesima posizione e 400.45 punti.

treno Tommasino 005

Grande prestazione anche per Chiara Pellacani che se ieri aveva sfiorato il podio,  oggi ci è salita di “prepotenza”: fin dalla mattina aveva mostrato le sue capacità, ma oggi pomeriggio ha dato il meglio di sé. Con un programma dalla piattaforma che farebbe invidia anche a tante atlete seniores, la romana ha infilato i suoi due tuffi ad alto coefficiente di difficoltà eseguiti da 10 metri, il doppio e mezzo indietro con un avvitamento e mezzo ed il triplo e mezzo avanti carpiato, che le hanno permesso di vincere la medaglia d’argento nonostante l’errore nel doppio e mezzo ritornato da 7 metri, altrimenti sarebbe stata medaglia d’oro! Con i suoi 316.35 punti inoltre Chiara ha ottenuto un punteggio valido per la qualifica ai Mondiali giovanili.

Bene anche Giulia Vittorioso che prima dell’ultimo tuffo era alta in classifica; purtroppo il doppio e mezzo indietro carpiato dalla piattaforma di 10 metri, novità nel suo programma gara, non è andato a buon fine e per lei è arrivata la nona posizione e 297.95 punti.

treno Tommasino 003

L’ultima gara della giornata ha rivisto le due ragazze riunite: la Pellacani e la Vittorioso hanno infatti affrontato la finale dei tuffi sincronizzati da 3 metri, ma la stanchezza si deve essere fatta sentire. Le due tuffatrici infatti hanno saltato in maniera meno brillante e pulita del solito, commettendo qualche imprecisione di troppo e chiudendo lontane dal podio in dodicesima posizione con 209.43 punti.

sincro F dresda