Fina Diving World Series: Kazan – argento super per Cagnotto-Dallapè!

1

Terzo argento in quattro gare per Tania Cagnotto e Franceca Dallapè nell’ultima tappa di World Series, che ha preso il via oggi a Kazan, Russia. Le atlete azzurre, che dopo il terzo posto di Pechino sono sempre state le migliori dietro le cinesi, hanno portato a casa un’altra serie di tuffi di ottimo livello, segno che stanno trovando il miglior stato di forma possibile in vista degli Europei di Londra del prossimo maggio, prima, e delle Olimpiadi di Rio poi. Splendido, e ad avviso del sottoscritto forse anche poco pagato, il doppio e mezzo ritornato, ma tutta la serie di liberi è stata molto ben eseguita e in modo elegante: 67.50 il doppio e mezzo con avvitamento, 70.68 il triplo e mezzo avanti, e infine 68.40 il doppio e mezzo ritornato.

309.18 il loro punteggio finale, uniche a superare “quota trecento” dietro le cinesi He Zi e Wang Han (che, a meno di forfait della veterana Wu Minxia, non dovrebbero essere la coppia olimpica), le quali oggi non sono state però particolarmente “inarrivabili”: appena 20 i punti di distacco quelli inflitti dalle atlete orientali alla coppia italiana, che, seppur notevoli, non rappresentano un distacco abissale. Bellissima l’immagine delle campionesse cinesi He Zi, Shi Tingmao e Wang Han che, a fine gara, hanno salutato con un abbraccio molto “poco cinese” le nostre atlete.

2

Per le nostre atlete anche il secondo posto finale in classifica di World Series, che vale ben 15mila dollari di montepremi, cui si sommano i premi per le medaglie conquistate in queste quattro tappe che valgono esattamente la stessa cifra.

La medaglia di bronzo, così come il terzo posto in classifica finale, va alle ucraine Nedobiga-Kesar, che con 291.06 punti battono le canadesi Abel-Ware per soli 6 centesimi.

7

3

 

En plein di medaglie d’oro cinesi nelle gare sincro della mattinata, quelle dalla piattaforma. In quella femminile, Chen Ruolin e Liu Huixia hanno fatto il vuoto con ben 340.50 punti, distaccando nettamente le canadesi Filion e Benfeito (304.50) e le malesi Pamg e Leong (303.42). Il risultato delle malesi non impedisce alla Gran Bretagna di mantenere il terzo posto in classifica finale di World Series, dietro Cina e Canada.

4

 

In campo maschile, con Lin Yue e Chen Aisen come al solito imprendibili (485.67), hanno brillato gli ucraini Dolgov e Gorshkovozov (450.87), che con un quadruplo e mezzo e un doppio e mezzo con due avvitamenti da applausi hanno sopravanzato i britannici Daley e Goodfellow (442.59).
La Gran Bretagna mantiene comunque il secondo posto in classifica di World Series dietro i cinesi e davanti proprio agli ucraini.

5

 

Dopo la gara di Tania Cagnotto e Francesca Dallapè, a concludere il programma di oggi è stato il sincro trampolino maschile. Clamorosamente assente la coppia cinese, c’è quindi stata grande battaglia per vincere quello che risulta essere l’unico oro non cinese nelle gare sincro tradizionali dell’intera World Series 2016. Battaglia che è risultata essere appannaggio della coppia di casa Zakharov-Kuznetsov con 437.76 punti: sono stati un po’ “spinti” sulle rotazioni indietro da parte della giuria ma si sono dimostrati incontestabilmente migliori dei britannici Laugher-Mears (423.24) e degli ucraini Kvasha-Gorshkovozov (418.68). Questi ultimi, grazie al forfait cinese, vincono le World Series 2016 davanti a Gran Bretagna e FINA (Messico).

8