Menu Chiudi

FINA Diving World Cup: Berlino – triplo oro cinese, brilla Agunbiade

Pubblicato il Competitions, Coppa del Mondo, Diving, Gare, Results, Risultati, Tuffi

Ancora una triplice vittoria per la Cina in Coppa del Mondo FINA, che ha fatto risuonare per altrettante volte il loro inno all’interno dell’impianto dell’Europasportpark: le tre finali di oggi – le due sincro dal trampolino e quella individuale femminile dalla piattaforma – sono state senza storia né avversari, ed è molto probabile che domani si completi l’en plein con le ultime finali individuali e il team event.

Senza storia la gara sincro femminile dal trampolino, con le campionesse olimpiche Chen Yiwen e Chang Yani che non fanno affatto rimpiangere i “mostri sacri” del recente passato come Shi Tingmao e Wang Han: le giovani atlete del Dragone sono molto amiche anche fuori dalla vasca e la loro sintonia ne giova moltissimo, concedendo loro quei 4-5 punti in più a tuffo. Per loro quota 330 raggiunta, mentre l’argento va alla Germania di Jana Lisa Rother e Saskia Oettinghaus con 272.94 punti e il bronzo alle americane Brooke Schultz e Kristen Hayden con 257.97 punti.

 

Gara più interessante quella maschile, sebbene Cao Yuan e Wang Zongyuan abbiano chiuso a oltre 440 punti, imprendibili per qualunque altra coppia: per le altre due posizioni del podio, infatti, c’erano ben quattro nazioni in gara, che hanno poi chiuso nel giro di una manciata di punti: l’argento è andato agli Stati Uniti di Greg Duncan e Tyler Downs con 354 punti netti, mentre il bronzo – a sorpresa – all’Australia di Lachlan Cronin e Li Shixin poco sotto i 350 punti. Beffati i colombiani Morales-Uribe e i tedeschi Lube-Barthel, distanti dal podio rispettivamente 2 e 5 punti.

 

Le “ragazze terribili” cinesi hanno poi dato vita allo spettacolo della finale dalla piattaforma, una gara molto attesa vista la bravura di Chen Yuxi, campionessa mondiale in carica, e Quan Hongchan, oro olimpico a Tokyo. Aspettative tutt’altro che deluse, con ben cinque “10” collezionati per strada (Quan sul triplo e mezzo avanti, Chen sulla verticale e sul doppio e mezzo indietro con avvitamento) e punteggi veramente altissimi in ogni rotazione. La differenza l’ha fatta proprio il tuffo dalla verticale, dove Chen si è assicurata una quindicina di punti di vantaggio che Quan non è più riuscita a recuperare, ma stiamo parlando di due atlete a livello stellare e non ancora maggiorenni!

Brilla anche il risultato di Nike Agunbiade, che alla prima uscita internazionale si assicura, oltre all’argento nel sincro di ieri, il bronzo individuale nella gara odierna, poco sotto i 300 punti. Delude invece Pandelela Pamg che chiude addirittura al sesto posto, dopo due errori nelle ultime due rotazioni.

Le repliche delle gare odierne saranno disponibili da domani sera (per ragioni di diritti TV) sul canale YouTube FINA, dove sono già visibili le gare delle prime due giornate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 + cinque =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share via
Copy link
Powered by Social Snap