FINA Diving GP: Madrid – chiusura al top, argento Jodoin Di Maria, bronzo per i Verzotto!

La terza e ultima giornata di gare a Madrid per il FINA Diving Grand Prix inaugurale della stagione porta finalmente le medaglie per la nazionale italiana di tuffi, con la italo-canadese Sarah Jodoin Di Maria che si issa al secondo posto della finale dalla piattaforma e conquistare l’argento, mentre i fratelli Maicol e Julian Verzotto si aggiudicano il bronzo nel sincro piattaforma.

Dopo aver superato con autorevolezza eliminatoria e semifinale (disputate soltanto ieri sera), l’azzurra ha condotto un’ottima prova in finale, non lasciandosi intimidire dalla elevata caratura delle sue avversarie: superate l’australiana Nikita Hains, la canadese Celine Toth, l’altra australiana Brittany O’Brien e la campionessa europea 2018, l’olandese Celine Van Duijn, Jodoin ha ceduto soltanto all’americana Jessica Parratto, già olimpionica e in ottima forma dopo i trials di selezione.

Per la tuffatrice italiana una gara non perfetta ma più che buona, senza errori e con dei voti discretamente elevati, che l’hanno portata a quota 305.70 punti. Un’ottima notizia per la piattaforma azzurra che inizia a trovare atlete giovani con cui programmare il futuro.

1 Jessica Parratto USA 341.45
2 Sarah Jodoin Di Maria Italy 305.70
3 Nikita Hains Australia 289.50
4 Celine Toth Canada 282.60
5 Brittany O`Brien Australia 270.45
6 Celine Van Duijn Netherlands 269.35

Il dettaglio gara dell’atleta azzurra:

Sarah Jodoin Di Maria, Italy

Round
Dive
#
M
DD
J1
J2
J3
J4
J5
J6
J7
Total
Points
Score
1
405
B
10
2.8
8
7
7
7
7
21½
60.20
60.20
2
107
B
10
3.0
7
7
7
7
7
21
63.00
123.20
3
205
B
10
2.9
7
7
7
7
7
7
21
60.90
184.10
4
6243
D
10
3.2
7
6
6
19½
62.40
246.50
5
5253
B
10
3.2
6
6
6
6
18½
59.20
305.70
15.1
Rank
2

 

A seguire la finale sincro maschile dalla piattaforma, con i fratelli Maicol e Julian Verzotto a rappresentare l’Italia. Per loro una prova discreta, in verità gli azzurri avrebbero potuto facilmente bissare l’argento della Jodoin Di Maria, ma un errore importante sul triplo e mezzo indietro ha fatto sì che la coppia armena li scavalcasse al quinto tuffo, mantenendo la seconda posizione ai danni dei nostri. Imprendibili in vetta i canadesi, di un’altra categoria, ma i “Verzottos” possono essere contenti della prestazione e soprattutto della medaglia.

1 Laurent Gosselin-Paradis / Ethan Pitman Canada 382.05
2 Vladimir Harutyunyan / Vartan Bayanduryan Armenia 332.76
3 Maicol Verzotto / Julian Verzotto Italy 323.46
4 Emil Ibragimov / Sandro Rogava Russia 312.84
5 Athanasios Tsirikos / Nikolaos Molvalis

Dettaglio gara:

Round
Dive
#
M
DD
E1
E2
E3
E4
S1
S2
S3
S4
S5
Total
Points
Score
1
101
B
10
2.0
8
8
8
41
49.20
49.20
2
301
B
10
2.0
7
8
8
9
8
41
49.20
98.40
3
107
B
10
3.0
5
5
7
7
7
30½
54.90
153.30
4
407
C
10
3.2
6
7
7
8
7
7
35
67.20
220.50
5
207
C
10
3.3
6
4
20
39.60
260.10
6
5253
B
10
3.2
6
6
7
7
7
7
7
33
63.36
323.46
16.7
Rank
3

 

Nelle finali sincro dal trampolino di oggi termina in pareggio la doppia sfida tra USA e Australia: le statunitensi Cook e Bacon si aggiudicano la gara femminile, gli australiani Carter e Li quella maschile.

1 Kassidy Cook / Sarah Bacon USA 288.75
2 Georgia Sheehan / Alysha Koloi Australia 270.00
3 Olena Fedorova / Diana Shelestiuk Ukraine 260.40
4 Inge Jansen / Celine Van Duijn Netherlands 209.40

 

1 Shixin Li / Matthew Carter Australia 418.68
2 David Boudia / Steele Johnson USA 392.67
3 Artem Trubin / Gennadii Vagin Russia 312.09
4 Tornike Onikashvili / Sandro Melikidze Georgia 308.82

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


quattordici − dieci =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.