Europei Giovanili: Kazan – passo falso azzurro nella gara a squadre

Non inizia nel migliore dei modi la spedizione azzurra giovanile di scena a Kazan (Russia) per i Campionati Europei juniores, appuntamento clou della stagione; un’unica gara questo pomeriggio ad aprire ufficialmente la settimana dei tuffi all’Aquatics Palace, già sede dei Mondiali nel 2015, ed è stata la gara a squadre denominata “Jump Event”, esclusiva delle rassegne giovanili.

Una gara che prevede la partecipazione di atleti di sesso diverso alle prese con cinque tuffi da tutte le altezze: sincro misto da 1 metro con avvitamento, individuale da 1 metro, sincro misto da 3 metri indietro o rovesciato, individuale da 3 metri e individuale dalla piattaforma, con un solo raddoppiamento permesso.

La squadra azzurra è stata rappresentata da Elisa Pizzini, Chiara Pellacani, Stefano Belotti e Riccardo Giovannini, alcuni tra gli atleti più forti selezionati per questi Europei, ma le cose hanno subito iniziato a girare male per uno di loro.

Belotti infatti ha eseguito malissimo il presalto nel primissimo tuffo, il sincro misto da 1 metro con la Pellacani: l’avvitamento rovesciato risultante ha ricevuto voti bassissimi (due 1.5 e un 2.5 come voti validi!) lasciandoci all’ultimo posto fin dalla prima rotazione; anche il doppio e mezzo rovesciato da 1 metro, sempre eseguito da Belotti, non è stato memorabile, e a poco sono valsi i volonterosi sforzi nei tre tuffi successivi. Infatti, nonostante i buoni risultati ottenuti dal sincro Belotti-Pizzini da 3 metri e da Giovannini da 10 metri, e l’accettabile triplo e mezzo avanti della Pellacani, la gara era purtroppo già compromessa, e i loro tuffi sono serviti soltanto a evitare l’ultimo posto, superando l’Austria nel finale. Per l’Italia dunque il nono posto conclusivo con 229.85 punti, col miglioramento di una sola posizione rispetto allo scorso anno.

Il testa a testa per l’oro è stato stravinto dalla Russia, con le prove eccellenti di Ruslan Ternovoi e Uliana Kliueva che hanno trascinato il resto della squadra, con 315.30 punti; al secondo posto la Gran Bretagna con 290.80 punti, mentre sorprende al terzo posto la Spagna con 270.75 punti.

Belotti e Pizzini avranno subito la possibilità di far meglio domani mattina, con le eliminatorie rispettivamente da 1 metro e 3 metri, in cui saranno impegnati anche Matteo CafieroVirginia Tiberti. Al pomeriggio, poi, ancora la Pizzini con Elettra Neroni parteciperà alla finale sincro da 3 metri.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


13 − otto =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.