Rip-It: Road to Wuhan 2018, il punto sulle selezioni per la Coppa del Mondo!

La Coppa del Mondo di Wuhan si avvicina… Anche se sarà a giugno!

Questo perché i Campionati Italiani Assoluti Indoor che si terranno a Torino questo fine settimana ne concluderanno la fase di selezione iniziata a Coppa Tokyo; ci sono atleti che, grazie alle medaglie vinte ai Campionati Mondiali di Budapest 2017 e ai Campionati Europei di Kiev, sono già qualificati: Noemi Batki (Esercito) in coppia con Maicol Verzotto (Fiamme Oro) per il sincro misto dalla piattaforma ed Elena Bertocchi (Esercito), ancora in coppia con Verzotto, per il sincro misto dal trampolino.

Per tutte le altre specialità la squadra si deciderà proprio a Torino e, rari casi a parte, nulla è già deciso: potendo prendere in considerazione anche i punteggi delle eliminatorie tutto è ancora molto aperto e i ranking potrebbero essere anche ribaltati!

I criteri di selezione per le gare individuali sono i seguenti: sarà valida la somma dei due migliori punteggi presi tra le eliminatorie e le finali di entrambe le manifestazioni. Per i tuffi sincronizzati invece saranno presi in considerazione i punteggi della finale di Coppa Tokyo e i punteggi di eliminatoria e finale degli Assoluti Indoor. Tutti i punteggi verranno presi in considerazione solo se rispetteranno i limiti di difficoltà imposti che potrete consultare nel nostro post dedicato.

Trampolino 3 metri femminile

La selezione sembra abbastanza chiusa: due sole sono le atlete che rispettano i criteri e sono Elena Bertocchi e Chiara Pellacani (MR Sport). A Torino potremmo vedere se Laura Bilotta (Fiamme Oro), che ha i tuffi “in canna” ma che non ha partecipato alle gare di Coppa Tokyo, proverà ad inserirsi tra le due.

Piattaforma femminile

Attualmente dalla piattaforma solo Noemi Batki ha disputato le selezioni rispettando i criteri imposti, la Pellacani infatti pur avendo i tuffi ha affrontato Coppa Tokyo con un programma inferiore alle specifiche richieste. È comunque lei l’atleta più vicina alla Batki in termini di punteggio e qualità espressa.

Trampolino 3 metri maschile

Più affollata la situazione maschile, con numerosi i pretendenti! Attualmente la classifica vede in testa Lorenzo Marsaglia (Marina Militare), con 20 punti di vantaggio su Tocci e 40 su Gabriele Auber (Marina Militare), ma entrambi gli atleti hanno tutte le capacità di attuare la rimonta. Più lontani, ma comunque non meno temibili, Adriano Ruslan Cristofori (Esercito) e Tommaso Rinaldi (Marina Militare). Anche Andrea Chiarabini (Fiamme Oro) ha i coefficienti adatti, sebbene non abbia preso parte a Coppa Tokyo.

Piattaforma maschile

Per il momento la qualificazione è in mano ai due atleti più esperti in classifica, Mattia Placidi (Fiamme Rosse) e Vladimir Barbu (Carabinieri), ma nel prossimo futuro potrebbe aggiungersi il giovane Riccardo Giovannini (Fiamme Oro): rispetto ai suoi colleghi ha meno esperienza e non ha ancora una somma di coefficienti adeguata, ma ha già i tre tuffi con difficoltà richiesti e ottime qualità che potrebbero permettergli di fare il “colpaccio”.

 

Sincro trampolino 3 metri femminile

Nessuna coppia ha rispettato i criteri di selezione durante la Coppa Tokyo 2018, ma nello specchietto abbiamo comunque inserito Elena Bertocchi e Chiara Pellacani in quanto ai recenti Campionati Ucraini Open hanno vinto la medaglia di bronzo con un programma che rispetterebbe ampiamente i minimi di difficoltà richiesti. Vedremo se a Torino si ripresenteranno sul trampolino insieme.

Sincro piattaforma femminile

Solo una coppia in gara: Noemi Batki e Chiara Pellacani sono infatti le uniche atlete attualmente in grado di portare una serie gara in linea con i criteri federali.

Sincro trampolino 3 metri maschile

A Torino si definirà anche la situazione del sincro maschile dal trampolino: vedremo infatti tornare in azione, dopo l’ottima prestazione alle gare a Kiev, la coppia formata da Giovanni Tocci e Andrea Chiarabini: sicuramente gli Assoluti saranno il teatro del loro confronto decisivo con la coppia formata da Lorenzo Marsaglia e Tommaso Rinaldi.

Sincro piattaforma maschile

Come per il sincro piattaforma femminile, anche in questo caso solo la coppia formata da Mattia Placidi e Vladimir Barbu ha i requisiti per poter partecipare alle selezioni.