IV FINA High Diving World Cup: Abu Dhabi – De Rose 16°, guidano Hunt e Jimenez

Per l'high diver italiano qualche difficoltà nel tuffo dalla verticale; ultimi due tuffi domani

derose-venerdi

Si è conclusa da poco la prima giornata di gare della Coppa del Mondo FINA dalle grandi altezze (FINA High Diving World Cup) presso la splendida cornice di Yas Marina, nella capitale degli Emirati Arabi Abu Dhabi.

La gara femminile prevedeva un obbligatorio con coefficiente di difficoltà massimo 2.6 e un tuffo libero; a prendere la testa della classifica alla fine della giornata è stata, un po’ a sorpresa, Adriana Jimenez.

La high diver messicana, protagonista sul finale di stagione delle World Series 2016, ma mai a podio né in Coppa né ai Mondiali, ha totalizzato 166.30 punti, accumulando un buon vantaggio sulle inseguitrici, in particolare sull’australiana Rhiannan Iffland, seconda con 151.60, e sul gruppetto di tuffatrici tra i 141 e i 148 punti, capitanato dalla quarantaduenne statunitense Ginger Huber (147.90).

In difficoltà la detentrice della coppa, la canadese Lysanne Richard, soltanto undicesima con 113.10 punti; a riprova che anche dalla piattaforma più alta i tuffi riservano sempre grandi sorprese!

donne_day1

 

La gara maschile è stata più lunga (23 i tuffatori in gara) ma altrettanto intensa; tra i partecipanti anche il nostro Alessandro De Rose, che deve però accontentarsi di un parziale sedicesimo posto con 135.85 punti.

Per lui un buon obbligatorio, il doppio indietro con un avvitamento valutato 63 punti, che gli ha permesso di restare incollato ai “top” della classifica, e un meno buono tuffo dalla verticale, il doppio e mezzo indietro con ben tre avvitamenti; come tutti i tuffi dalla verticale, presenta parecchie difficoltà sia in stabilità che in entrata… eseguirlo da 27 metri è “da brividi”! Due 5 e un 5.5 per lui, che con questo tuffo ha totalizzato 72.85 punti.

La classifica parziale vede al comando il “solito” Gary Hunt: il britannico ha portato come libero un mostruoso triplo avanti con quattro avvitamenti e mezzo, con 205.80 punti. A un’incollatura c’è l’americano Steve LoBue, a 204.90, forte del miglior tuffo di giornata. I suoi cinque salti mortali avanti (con mezzo avvitamento) sono stati premiati con tre 9 e ben 137.70 punti!

La lotta per il terzo posto, molto serrata, è per il momento vinta dal ceco Michal Navratil con 185.15 punti… ma tutto è ancora in discussione visto che la gara è appena a metà!

uomini-day1

 Le due gare si concluderanno domani a partire dalle 10.55 ora italiana.