RedBull World Series 2015: Copenhagen – Hunt cala il poker, Aldridge batte Duque

hunt

Sembra che quest’anno nessuno riesca a battere Gary Hunt, almeno nelle World Series dalle grandi altezze sponsorizzate da RedBull: quarta vittoria in altrettante tappe del circuito e dominio in classifica che si è fatto ormai quasi incolmabile anche per i suoi avversari più forti, come il colombiano Duque e il connazionale Aldridge, che hanno fatto da “ali” a Hunt sul podio (foto D. Treml).

Teatro della tappa danese delle RedBull World Series, l’affascinante – e altissimo, 28 metri di altezza! – panorama della Copenhagen Opera House, dal cui tetto i quattordici atleti in gara si sono tuffati per il primo round di seeding, che ha stabilito l’ordine degli accoppiamenti da cui sarebbero usciti i sette finalisti diretti (il primo contro l’ultimo, il secondo contro il penultimo, e così via). Hunt ha subito guadagnato la testa della classifica, mentre si sono mostrate subito sfide interessanti come Shabotenko contro Silchenko e Duque contro LoBue.

DOPO IL ROUND 1
1. Gary Hunt (UK) – 98.80
2. Orlando Duque (COL) – 98.80
3. Andy Jones (USA) – 96.90
4. Anatoliy Shabotenko (UKR) – 96.90
5. Blake Aldridge (UK) – 95.00
6. David Colturi (USA) – 95.00
7. Kris Kolanus (POL) – 93.10
8. Michal Navratil (CZE) – 89.30
9. Jonathan Paredes (MEX) – 85.90
10. Todor Spasov (BUL) – 85.50
11. Artem Silchenko (RUS) – 83.60
12. Alain Kohl (LUX) – 72.20
13. Steven LoBue (USA) – 68.40
14. Jucelino Junior (BRA) – 64.60

I testa a testa hanno riservato una sola grande sorpresa, e cioè la grande rimonta di Aldridge che, eliminato il suo avversario, il bulgaro Spasov, ha scalato la classifica fino al secondo posto, restando molto vicino proprio a Hunt che ha avuto difficoltà a restare davanti con i due tuffi di spareggio. A guadagnare l’ottavo posto in finale in qualità di Lucky Loser, l’americano LoBue.

DOPO IL ROUND 3
1. Gary Hunt – 350.40 (batte Jucelino Junior, 212.40)
2. Blake Aldridge – 342.45 (batte Todor Spasov, 282.30)
3. Orlando Duque – 340.40 (batte Steven LoBue, 299.10)
4. Anatoliy Shabotenko – 315.70 (batte Artem Silchenko, 264.70)
5. Andy Jones – 307.35 (batte Alain Kohl, 238.55)
6. Jonathan Paredes – 300.55 (batte David Colturi, 292.80)
7. Steven LoBue – 299.10 (lucky loser)
8. Michal Navratil – 291.65 (batte Kris Kolanus, 289.55)

È stato quindi il round finale, a coefficiente libero, a permettere a Hunt di consolidare la testa della classifica e a conquistare la quarta vittoria consecutiva in questa edizione: grande soddisfazione, appunto, anche per Aldridge, che è riuscito a resistere all’assalto di Duque e a completare la doppietta britannica, lasciando il colombiano al terzo posto.

1. Gary Hunt GB 511.60
2. Blake Aldridge GB 476.85
3. Orlando Duque CO 463.60
4. Jonathan Paredes MX 435.70
5. Michal Navratil CZ 411.70
6. Steven LoBue US 405.85
7. Andy Jones US 399.75
8. Anatoliy Shabotenko (Wildcard) UA 396.30
9. David Colturi US 292.80
10. Kris Kolanus (Wildcard) PL 289.55
11. Todor Spasov (Wildcard) BU 282.30
12. Artem Silchenko RU 264.70
13. Alain Kohl (Wildcard) LU 238.55
14. Jucelino Junior BR 212.40

La classifica maschile, con Hunt che già vede il titolo finale, vede Aldridge (due argenti, un quarto e un quinto posto) avvicinarsi ancora a Duque (un argento e tre bronzi) e sfidarlo direttamente per il secondo posto finale. Colturi vede i primi tre “scappare via” dopo il deludente nono posto di questo weekend, mentre agli avversari ormai restano davvero le briciole…

1. Gary Hunt GB 800
2. Orlando Duque CO 550
3. Blake Aldridge GB 520
4. David Colturi US 400
5. Jonathan Paredes MX 289
6. Andy Jones US 240
7. Artem Silchenko RU 220
8. Steven LoBue US 169
9. Michal Navratil CZ 160
10. Miguel Garcia (Wildcard) CO 100
11. Anatoliy Shabotenko (Wildcard) UA 100
12. Kris Kolanus (Wildcard) PL 90
13. Sergio Guzman (Wildcard) MX 80
14. Jorge Ferzuli (Wildcard) MX 40
15. Jucelino Junior BR 38
16. Cyrille Oumedjkane (Wildcard) FR 30
17. Christian Arayon (Wildcard) CO 30
18. Kyle Mitrione (Wildcard) US 20
19. Todor Spasov (Wildcard) BU 20
20. Alain Kohl (Wildcard) LU 9

Si resta in Europa per il quinto appuntamento delle World Series: lo scenario della prossima tappa, il 18 luglio, saranno le isole Azzorre!