Menu Chiudi

World Aquatics Diving World Cup: Montreal – la seconda giornata di gare

Pubblicato il Competitions, Coppa del Mondo, Diving, Gare, Results, Risultati, Tuffi

Chiude al nono posto posto il team azzurro formato da Chiara Pellacani, Lorenzo Marsaglia, Andreas Sargent Larsen e Sarah Jodoin di Maria nella finale del team event, prima delle nove finali di questa tappa di Diving World Cup a Montreal. Nelle ultime eliminatorie disputate nel corso del pomeriggio e della sera passano il turno sia Marsaglia e Giovanni Tocci da 3 metri, sia Jodoin di Maria dalla piattaforma; Maia Biginelli è tredicesima, prima delle escluse dalla finale.

Turno di qualificazione positivo per i due azzurri, che riescono a emergere tra i venti partecipanti all’eliminatoria da 3 metri. Giovanni Tocci ha portato a casa una  gara di livello veramente alto, con sei tuffi di molto buoni e un punteggio finale più che lusinghiero: 429.65 punti, che gli valgono il quarto posto alle spalle del terzetto formato dal cinese Wang Zongyuan, primatista a 522.15 punti, dal messicano Osmar Olvera Ibarra con 470.95 punti e dall’altro cinese Zheng Jiuyuan con 453.40 punti.

Un po’ meno liscia ma comunque mai in discussione anche la qualificazione di Lorenzo Marsaglia, che ha chiuso all’undicesimo posto con 387.50 punti: anche per lui nessun errore di rilievo, anche se sul triplo e mezzo ritornato raggruppato conclusivo non impeccabile abbiamo un po’ sudato freddo. Dietro di lui solo l’altro messicano Rodrigo Diego Lopez, mentre tra lui e Tocci si piazzano l’australiano Li Shixin, il britannico Jack Laugher, il tedesco Moritz Wesemann, il giamaicano Yona Knight-Wisdom, il tedesco Lars Ruediger e il canadese Cedric Fofanà.

 

Sorte diversa per le due azzurre impegnate nell’eliminatoria a due tranche dalla piattaforma, per un totale di diciassette partecipanti: percorso netto per Sarah Jodoin di Maria, con una serie solida e senza errori che le sono fruttati il buon punteggio di 319.75 punti e l’ottavo posto conclusivo, mentre la sbavatura sul triplo e mezzo ritornato è costata cara a Maia Biginelli, che è risultata essere la prima delle escluse dalla finale – per lei 266.55 punti e il tredicesimo posto, con la qualificazione rimasta lontana una quindicina di punti.

Agevole il passaggio del turno delle due cinesi, Quan Hongchan (421 punti) e Chen Yuxi (412.85 punti), che ancora una volta hanno superato la soglia psicologica d’eccellenza dei 400 punti. All’inseguimento c’è la padrona di casa Caeli McKay (Canada), qualificate anche le due messicane Gabriela Agundez Garcia (quarta) e Alejandra Orozco Loza (sesta), le due britanniche Andrea Spendolini-Sirieix (quinta) e Lois Toulson (nona), la spagnola Valeria Antolino Pacheco (settima), l’altra canadese Kate Miller (decima), la tedesca Christina Wassen (undicesima) e l’australiana Emily Meaney a chiudere la classifica.

 

A chiudere la seconda giornata la gara del team event, che è iniziata alle 23 ora italiana. Buona la prova delle due ragazze, con Chiara Pellacani e Sarah Jodoin di Maria che eseguono due buoni tuffi individuali (63 punti sul doppio e mezzo ritornato per la prima, 62.40 sul doppio e mezzo indietro con avvitamento dalla verticale per la seconda); non così impeccabili le loro controparti con Lorenzo Marsaglia che ottiene solo 54.25 punti con il triplo e mezzo rovesciato e Andreas Sargent Larsen che sbaglia il quadruplo e mezzo avanti (42.55 punti). Discreti i due tuffi di sincro misto, con la coppia Pellacani-Larsen che riceve 60 punti sul doppio e mezzo indietro e quella Jodoin-Larsen che chiude con 62.40 punti sul doppio e mezzo indietro con avvitamento, ma non bastano per lasciare la coda della classifica: il risultato finale è di 344.60 punti, che vale all’Italia il nono posto.

Oro alla Cina (Chen Yiwen, Wang Zongyuan, Chen Yuxi e Yang Hao) con 506.35 punti, seguita dalla Gran Bretagna (Yasmin Harper, Anthony Harding, Andrea Spendolini-Sirieix e un redivivo Tom Daley, in grandissima forma sui due tuffi sincro e nel triplo e mezzo rovesciato individuale), argento con 438.05 punti, e dall’Australia (Maddison Keeney, Cassiel Roussean, Nikita Hains, Li Shixin), bronzo con 405.70 punti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share via
Copy link