Menu Chiudi

AQUA Doha 2024: Tocci e Marsaglia ok nell’eliminatoria da 1 metro

Pubblicato il Campionati Mondiali, Competitions, Diving, Gare, Results, Risultati, Tuffi

Eliminatoria positiva per la nazionale italiana nella seconda giornata di gare valide per i Campionati Mondiali di Doha 2024: nel turno preliminare da 1 metro Giovanni Tocci si qualifica con un’ottima prova e la seconda posizione in classifica, alle spalle del solo messicano Olvera, argento a Fukuoka lo scorso anno; Lorenzo Marsaglia ci ha fatti attendere ma passa con l’undicesima posizione. Finale alle 17, preceduta alle 14 dalla finale sincronizzata mista dalla piattaforma con Eduard Timbretti Gugiu e Irene Pesce.

Percorso pressoché netto per Giovanni Tocci, che gareggia nella seconda “batteria” di eliminatoria e chiude al secondo posto con 385.05 punti: molto belli e precisi i suoi tuffi, con un’unica sbavatura sul doppio e mezzo indietro che se ben eseguito gli avrebbe dato qualche chance per il primato, ma l’obiettivo era senz’altro la qualificazione e l’ha centrato senza alcun problema, restando sempre nelle posizioni nobili di classifica.

Qualche tensione in più per Lorenzo Marsaglia, che dopo il doppio e mezzo ritornato un po’ poco preciso ha scalato la classifica con i suoi tre ottimi tuffi con rotazioni indietro, per poi rischiare di nuovo con l’errore sul triplo e mezzo avanti raggruppato. Ma i punti ottenuti sono ampiamente bastati per la qualificazione, arrivata con l’undicesimo posto e 342.90 punti, una dozzina in più della sicurezza matematica.

Quarantacinque gli atleti in gara, guida la classifica l’argento di Fukuoka 2023 Osmar Olvera Ibarra, con 406.30 punti e una serie di gara con pochi paragoni per il livello di difficoltà. In finale anche Li Shixin (Australia), Zheng Jiuyuan (Cina), Ross Haslam (Gran Bretagna), Juan Celaya (Messico), Kurtis Mathews (Australia), Danylo Konovalov (Ucraina), Lyle Yost (USA), Sebastian Morales (Colombia) e Gwendal Bisch (Francia). Grandi esclusi il tedesco Lars Rudiger e il francese Jules Bouyer, protagonisti di rilievo nelle ultime edizioni degli europei, e l’americano Jack Ryan, finalista lo scorso luglio in Giappone ma decisamente non all’altezza quest’oggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share via
Copy link