Menu Chiudi

RedBull World Series 2022: Oslo – De Rose strepitoso, secondo dietro Hunt! Iffland vince la terza di fila

Pubblicato il Cliff Diving, Competitions, Diving, Gare, Grandi Altezze, High Diving, Results, Risultati, Tuffi, World Series

La tappa norvegese delle RedBull Cliff Diving World Series rappresenta il giro di boa di questa edizione: con quattro tappe disputate sulle otto in programma, il circuito femminile comincia a delinearsi chiaramente grazie alla terza vittoria di tappa consecutiva di Rhiannan Iffland, il cui stop a inizio stagione è sempre più ininfluente visto il grande vantaggio che sta accumulando. In campo maschile quarto vincitore diverso su altrettante tappe (oggi a vincere è stato il campione in carica Gary Hunt), ma è Alessandro De Rose a stupire tutti con un tuffo sensazionale, premiato con tre 10, e ad aggiudicarsi il secondo posto.

Ancora una volta prestazione maiuscola della Iffland, che non ha avuto rivali con i tuffi liberi e che ancora una volta ha inflitto notevoli distacchi alle avversarie: 378.60 punti per lei, contro i 327.55 di Molly Carlson – con la canadese ormai unica avversaria in grado di restarle in scia – e i 314.10 della notevole wildcard Meili Carpenter. L’americana è al secondo piazzamento in stagione e quasi certamente la rivedremo il prossimo anno come permanent diver se continuerà così.

Assente Adriana Jimenez per un problema fisico, mentre segnaliamo l’ottima prestazione di Aimée Harrison che ha portato un tuffo mai visto prima, il quadruplo salto mortale avanti.

ROUND 1 ROUND 2 ROUND 3 ROUND 4 TOTALE
Rhiannan Iffland AUS 68,90 86,70 102,60 120,40 378,60
Molly Carlson CAN 70,20 79,90 88,15 89,30 327,55
Meili Carpenter USA 55,90 73,10 81,90 103,20 314,10
Eleanor Smart USA 41,60 88,40 94,50 85,50 310,00
Aimée Harrison CAN 58,50 81,60 66,50 92,40 299,00
Jessica Macaulay CAN 52,00 74,80 62,40 104,00 293,20
Xantheia Pennisi AUS 62,40 56,10 82,00 91,20 291,70
Yana Nestsiarava indip. 52,00 66,30 62,00 95,55 275,85
Antonina Vyshyvanova UKR 61,60 69,70 75,90 61,05 268,25
Iris Schmidbauer GER 40,30 64,60 65,10 92,45 262,45
Maria Paula Quintero COL 50,70 52,70 58,90 61,50 223,80
Genevieve Bradley USA 54,60 66,30 39,90 60,45 221,25

 

In classifica generale a metà delle World Series la Iffland mantiene oltre 100 punti di vantaggio sulla Carlson, ma soprattutto più di 300 sulle altre inseguitrici – con quattro gare a disposizione, probabilmente è già lotta a due per la vittoria finale.

BOSTON PARIGI COPENHAGEN OSLO TOTALE
Rhiannan Iffland AUS 160 200 200 200 760
Molly Carlson CAN 200 160 110 160 630
Eleanor Smart USA 110 130 92 110 442
Jessica Macaulay CAN 92 110 130 76 408
Xantheia Pennisi AUS 76 92 160 62 390
Meili Carpenter (w) USA 130 50 130 310
Adriana Jimenez MEX 62 76 76 214
Yana Nestsiarava IAT 39 62 50 151
Maria Paula Quintero COL 39 62 29 20 150
Aimee Harrison (w) CAN 29 92 121
Antonina Vyshyvanova (w) UKR 29 39 39 107
Iris Schmidbauer (w) GER 50 29 79
Anna Bader (w) GER 50 20 70
Genevieve Bradley (w) USA 20 12 32
Celia Fernandez (w) ESP 20 20
Jaki Valente (w) BRA 12 12
Maria Smirnova (w) USA 12 12
Elisa Cosetti (w) ITA 12 12

 

 

Incerta, come spesso accaduto in stagione, la gara maschile: il vento è stato più variabile e così anche le prestazioni degli atleti: Aidan HeslopCatalin Preda hanno lottato per la terza posizione, con il gallese che ha prevalso per poco più di un punto (427.70 punti), mentre Alessandro De Rose ha sfruttato al massimo il coefficiente del suo doppio e mezzo dalla verticale con tre avvitamenti, premiato come il miglior tuffo della gara: movimenti ed entrata pressoché perfetti, pubblico estasiato e giudici molto impressionati! 138.65 punti con un solo tuffo gli hanno permesso di salire a quota 433.95 punti, classificandosi secondo dietro Gary Hunt che ha chiuso con 444.90 punti.

ROUND 1 ROUND 2 ROUND 3 ROUND 4 TOTALE
Gary Hunt FRA 75,60 104,40 132,30 132,60 444,90
Alessandro De Rose ITA 77,00 91,80 126,50 138,65 433,95
Aidan Heslop GBR 70,00 91,80 132,60 133,30 427,70
Catalin Preda ROU 82,60 81,00 127,40 135,15 426,15
Jonathan Paredes MEX 72,80 99,00 124,20 105,75 401,75
Nikita Fedotov indip. 72,80 57,60 108,00 130,05 368,45
Miguel Garcia COL 63,00 90,00 110,40 94,60 358,00
Constantin Popovici ROU 82,60 55,80 101,50 108,00 347,90
Owen Weymouth GBR 58,80 86,40 103,40 92,00 340,60
Oleksiy Prygorov UKR 67,20 61,20 109,65 99,90 337,95
Blake Aldridge GBR 51,80 88,20 70,20 98,70 308,90
Nathan Jimerson USA 63,00 59,40 81,00 105,30 308,70

 

De Rose si riprende il quarto posto in classifica generale dopo la prestazione negativa di Constantin Popovici, oggi soltanto ottavo, e blinda la classifica generale (difficilmente uscirà dai primi sei entro fine stagione, anche in caso di passi falsi). Il prossimo weekend ci saranno i Campionati Europei di Roma 2022, mentre le World Series ritornano il 26 e il 27 agosto nell’iconica tappa di Mostar!

BOSTON PARIGI COPENHAGEN OSLO TOTALE
Catalin Preda ROU 130 200 160 110 600
Gary Hunt FRA 160 160 50 200 570
Aidan Heslop GBR 200 76 110 130 516
Alessandro De Rose ITA 110 92 92 160 454
Constantin Popovici ROU 29 130 200 50 409
Nikita Fedotov IAT 92 62 130 76 360
Carlos Gimeno (w) ESP 76 110 12 198
Jonathan Paredes MEX 12 20 39 92 163
Blake Aldridge (w) GBR 50 76 20 146
Oleksiy Prygorov UKR 20 29 29 29 107
David Colturi (w) USA 39 62 101
Michal Navratil (w) CZE 62 20 82
Miguel Garcia (w) COL 62 62
Andy Jones (w) USA 50 50
Sergio Guzman (w) MEX 39 39
Owen Weymouth (w) GBR 39 39
Artem Silchenko (w) IAT 12 12
Nathan Jimerson (w) USA 12 12

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

18 − sei =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share via
Copy link
Powered by Social Snap