Menu Chiudi

Commonwealth Games: Birmingham – Vallée spezza il dominio inglese

Pubblicato il Competitions, Diving, Estero, Gare, Results, Risultati, Tuffi

La seconda giornata di tuffi ai Giochi del Commonwealth (una vasta parte delle nazioni che riconoscono la Regina d’Inghilterra come capo di stato), disputata ieri, ha visto il primo oro sfuggito alla nazionale inglese, la favorita di questa edizione per qualità e anche per il “fattore campo”: Mia Vallée ha infatti fatto risuonare a Birmingham l’inno canadese, mentre nelle gare maschili tutti i pronostici sono stati confermati.

Gioco facile per Jack Laugher e Anthony Harding nella finale sincro dal trampolino: erano di gran lunga la coppia più esperta in gara e quella con le difficoltà più alte, e si sono aggiudicati il terzo oro per l’Inghilterra con 438.33 punti, un punteggio di tutto rispetto. Lotta apertissima per le altre posizioni sul podio, con le altre quattro coppie racchiuse in appena 10 punti: l’argento è andato alla Malaysia di Gabriel Gilbert Daim e Muhammad Puteh con 376.77 punti, mentre il bronzo è stato appannaggio di Li Shixin (seconda medaglia per l’esperto cinese naturalizzato australiano) e Sam Fricker con 374.52 punti.

 

La finale femminile dal trampolino 1 metro ha visto invece il trionfo di Mia Vallée, che corona un 2022 davvero eccellente: già bronzo mondiale in questa specialità, quest’oggi la canadese ha stravinto la gara dal trampolino più basso portando ben due tuffi ad altissimo coefficiente, il doppio e mezzo ritornato (che avrebbe meritato a nostro avviso qualche punto in più) e il doppio e mezzo rovesciato, che sta rapidamente diventando lo standard tra le atlete di punta. Per la 21enne canadese 291.85 punti, imprendibile per il nutrito gruppo di atlete al suo inseguimento: alla fine le altre due posizioni sul podio sono state occupate da due atlete anche loro armate con il doppio e mezzo rovesciato, ovvero l’australiana Brittany O’Brien, argento con 279.60 punti, e l’inglese Amy Rollinson, bronzo con 272 punti netti.

 

A chiudere la giornata di ieri la gara sincro maschile dalla piattaforma, molto più aperta del preventivabile: è vero che i favoriti inglesi Matthew Lee e Noah Williams si sono aggiudicati l’oro con 429.78 punti, ma hanno avuto a che fare con forti crampi poco prima della gara e non hanno saltato al meglio, subendo l’inseguimento dei canadesi Rylan Wiens e Nathan Zsombor Murray, argento con 413.85 punti, e degli australiani Domonic Bedggood e Cassiel Russeau, bronzo con 412.56 punti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sei + 17 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share via
Copy link
Powered by Social Snap