Menu Chiudi

Campionati Europei #LENRoma2022: Chiara Pellacani ORO nella gara da 3 metri!

Pubblicato il Campionati Europei, Competitions, Diving, Gare, Results, Risultati, Tuffi

Arriva la nona – bellissima e pesantissima – medaglia dai tuffi ai Campionati Europei di Roma 2022Chiara Pellacani domina con una serie gara pressoché perfetta la finale dal trampolino 3 metri e conquista la sua seconda medaglia d’oro e la quinta medaglia personale in questi Europei. Per la Pellacani è il quinto oro in carriera in altrettante specialità diverse (sincro 3 metri, sincro piattaforma, sincro misto, team event e trampolino 3 metri). Decimo posto per l’esordiente Elisa Pizzini, alla sua primissima finale europea in carriera.

Si fermano invece ai piedi del podio Andreas Sargent Larsen ed Eduard Timbretti Gugiu, che nella finale dalla piattaforma ottengono il quarto posto a 7 punti dal bronzo.

Buon esordio della coppia azzurra nel sincro piattaforma che con gli obbligatori si mantiene in scia con i big, anche se con i liberi iniziano già a definirsi le gerarchie – Ucraina e Gran Bretagna scappano in avanti, lasciando gli italiani a lottare per il bronzo contro una Germania niente affatto impeccabile. Prova tutto sommato in crescendo per i nostri con un errore individuale per parte su triplo e mezzo avanti carpiato e su triplo e mezzo indietro raggruppato, ma anche con due ottimi tuffi – 69 punti sul doppio con doppio e ben 72 sul triplo e mezzo ritornato. Alla fine la medaglia di bronzo sfugge per 7 punti appena, con l’Italia ferma a quota 362.25 contro i 369.30 di Timo Barthel e Jaden Eikermann, ma la prova di Larsen e Timbretti è più che positiva e i continui miglioramenti porteranno certamente a un risultato prestigioso nel prossimo futuro.

Oro alla Gran Bretagna di Kyle Kothari e Ben Cutmore con 390.48 punti, che sul finale sorpassano l’Ucraina di Oleksii Sereda e Kirill Boliukh, autori di un errore sul quadruplo e mezzo avanti: per loro 388.02 punti e oro che sfugge per poco più di due punti.

 

Nella finale dal trampolino Chiara Pellacani conduce una serie gara regolarissima e di alto livello, con tutti i tuffi sopra i 60 punti e uno – il triplo e mezzo avanti – che quasi sfiora i 70. Ad una ad una le principali avversarie per le medaglie si devono arrendere – Tina Punzel apparsa un po’ scarica, Emilia Nilsson-Garip con un grave errore sul triplo e mezzo avanti, Grace Reid e Viktoriya Kesar mai davvero in gara – lasciando a una distanza di sicurezza di una decina abbondante di punti Michelle Heimberg e Yasmin Harper, uniche a tenere in qualche modo il passo della nostra azzurra.

La Pellacani chiude a quota 318.75 punti, uno dei suoi migliori punteggi in linea con gli Europei dello scorso anno dove fu seconda alle spalle di Punzel, contro i 301.80 di Heimberg e i 296.20 della Harper; per lei il primo oro individuale europeo in carriera.

Tutta esperienza per la Pizzini, che ha rischiato il triplo e mezzo avanti per provare a ottenere un punteggio più alto – rischio che purtroppo non ha pagato ma utile per il futuro: il resto della serie gara è però stato di buon livello, con tre tuffi in prossimità dei 60 punti. Per lei il decimo posto con 243.85 punti ed una prima esperienza sul palcoscienico internazionale assoluto, per lei che ha ancora 17 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share via
Copy link
Powered by Social Snap