Menu Chiudi

RedBull World Series 2022: Copenhagen – trionfo per Iffland e Popovici, quinto De Rose, dodicesima Cosetti

Pubblicato il Cliff Diving, Competitions, Diving, Gare, Grandi Altezze, High Diving, Results, Risultati, Tuffi, World Series

La tappa danese delle RedBull Cliff Diving World Series vede trionfare ancora una volta la campionessa in carica Rhiannan Iffland, largamente vincente nell’esordio al femminile dalla Royal Opera House di Copenhagen; doppietta romena in campo maschile con il trionfo di Constantin Popovici e il secondo posto di Catalin Preda, mentre il campione in carica Gary Hunt si classifica addirittura all’ottavo posto. Dodicesima Elisa Cosetti all’esordio stagionale nelle World Series, altro quinto posto per Alessandro De Rose che consolida la sua posizione in classifica.

Ancora una volta prestazione maiuscola della Iffland, non impeccabile sul primo obbligatorio a coefficiente fisso ma strepitosa su tutti gli altri tuffi, dove si è classificata sempre prima in ogni round: 374.45 punti per lei e un distacco notevole sulla seconda classificata – a sorpresa, la connazionale Xantheia Pennisi, in scia della Iffland per tre tuffi su quattro ma che ha poi ceduto per un errore sul tuffo finale. Per lei comunque 337.70 punti e il ritorno sul podio del Cliff Diving Redbull.

Nella tiratissima gara alle spalle delle prime due, la spunta la canadese (di origini britanniche) Jessica Macaulay con 328,85 punti, che ribalta il risultato degli obbligatori con degli ottimi liberi e sorpassa la seconda forza della classifica, Molly Carlson, ferma a 324.10 punti. Dodicesima Elisa Cosetti, alla seconda apparizione nel circuito RedBull dopo l’esordio a Polignano lo scorso anno, messa in difficoltà dal vento sostenuto e variabile, con 234.90 punti.

 

ROUND 1

ROUND 2

ROUND 3

ROUND 4

TOTALE

Rhiannan Iffland

AUS

57,20

96,90

106,40

113,95

374,45

Xantheia Pennisi

AUS

63,70

88,40

102,00

83,60

337,70

Jessica Macaulay

CAN

57,20

79,90

87,75

104,00

328,85

Molly Carlson

CAN

67,60

78,20

73,80

104,50

324,10

Eleanor Smart

USA

58,50

81,60

81,90

91,20

313,20

Adriana Jimenez

MEX

57,20

54,40

91,65

96,00

299,25

Yana Nestsiarava

BLR

42,90

86,70

56,00

97,50

283,10

Meili Carpenter (W)

USA

58,50

51,00

87,75

75,25

272,50

Antonina Vyshyvanova (W)

UKR

53,30

81,60

79,20

57,35

271,45

Maria Paula Quintero

COL

54,60

66,30

60,80

82,00

263,70

Anna Bader (W)

GER

53,30

52,80

79,90

74,80

260,80

Elisa Cosetti (W)

ITA

53,30

40,80

62,90

77,90

234,90

 

Il vento ha condizionato anche la gara maschile, con due tuffi di ieri recuperati nella giornata di oggi: non sono mancati gli errori, neppure negli obbligatori, e la gara è stata quantomai incerta con ben sette atleti (dal secondo all’ottavo posto) in una ventina di punti. Percorso relativamente netto per Popovici, che si è assicurato la vittoria con l’ultimo tuffo, da ben 147 punti! L’altro romeno Preda, ormai leader della classifica, si classifica secondo con 398.70 punti (anche per lui decisivo il tuffo conclusivo, da 137.70 punti), mentre il russo Nikita Fedotov conquista il bronzo con 392.50 punti.

Molto bene Alessandro De Rose, sempre nelle posizioni di vertice nel corso dell’intero weekend, molto coraggioso nella sua verticale conclusiva (124.55 i punti per lui) viste le condizioni meteo. Il quinto posto di tappa con 388.55 punti, a cinque punti dal bronzo, coincide col quinto posto in classifica generale.

ROUND 1

ROUND 2

ROUND 3

ROUND 4

TOTALE

Constantin Popovici

ROU

74,20

91,80

113,10

147,00

426,10

Catalin Preda

ROU

78,40

86,40

96,20

137,70

398,70

Nikita Fedotov

IAT

74,20

90,00

100,80

127,50

392,50

Aidan Heslop

GBR

49,00

93,60

135,20

111,60

389,40

Alessandro De Rose

ITA

72,80

90,00

101,20

124,55

388,55

Blake Aldridge (W)

GBR

60,20

97,20

121,50

108,10

387,00

David Colturi (W)

USA

63,00

93,60

124,20

101,05

381,85

Gary Hunt

FRA

63,00

99,00

127,40

88,40

377,80

Jonathan Paredes

MEX

77,00

88,20

117,30

86,95

369,45

Oleksiy Prygorov

UKR

56,00

68,40

96,90

132,30

353,60

Michal Navratil (W)

CZE

68,60

90,00

92,45

98,70

349,75

Carlos Gimeno (W)

ESP

61,60

81,00

43,20

115,20

301,00

 

Ed ecco le classifiche dopo tre tappe: il prossimo appuntamento è per il 12 e 13 agosto a Oslo!

BOSTON PARIGI COPENHAGEN TOTALE
Rhiannan Iffland AUS 160 200 200 560
Molly Carlson CAN 200 160 110 470
Eleanor Smart USA 110 130 92 332
Jessica Macaulay CAN 92 110 130 332
Xantheia Pennisi AUS 76 92 160 328
Adriana Jimenez MEX 62 76 76 214
Meili Carpenter (w) USA 130 50 180
Maria Paula Quintero COL 39 62 29 130
Yana Nestsiarava IAT 39 62 101
Anna Bader (w) GER 50 20 70
Antonina Vyshyvanova (w) UKR 29 39 68
Iris Schmidbauer (w) GER 50 50
Aimee Harrison (w) CAN 29 29
Celia Fernandez (w) ESP 20 20
Genevieve Bradley (w) USA 20 20
Jaki Valente (w) BRA 12 12
Maria Smirnova (w) USA 12 12
Elisa Cosetti (w) ITA 12 12

 

 

BOSTON PARIGI COPENHAGEN TOTALE
Catalin Preda ROU 130 200 160 490
Aidan Heslop GBR 200 76 110 386
Gary Hunt FRA 160 160 50 370
Constantin Popovici ROU 29 130 200 359
Alessandro De Rose ITA 110 92 92 294
Nikita Fedotov IAT 92 62 130 284
Carlos Gimeno (w) ESP 76 110 12 198
Blake Aldridge (w) GBR 50 76 126
David Colturi (w) USA 39 62 101
Michal Navratil (w) CZE 62 20 82
Oleksiy Prygorov UKR 20 29 29 78
Jonathan Paredes MEX 12 20 39 71
Andy Jones (w) USA 50 50
Sergio Guzman (w) MEX 39 39
Artem Silchenko (w) IAT 12 12

,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

19 − 12 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share via
Copy link
Powered by Social Snap