Menu Chiudi

RedBull World Series 2021: Francia – Iffland trionfa, Preda sorprende! De Rose quinto

Posted in Cliff Diving, Competitions, Diving, Gare, Grandi Altezze, High Diving, Results, Risultati, Tuffi, World Series

La prima tappa 2021 delle Red Bull World Series dalle grandi altezze, disputata a Cap Dramont in Costa Azzurra, Francia ci ha offerto una conferma e una grande sorpresa: se, dopo la stagione perfetta del 2019, Rhiannan Iffland è ancora la donna da battere, il campionissimo Gary Hunt è stato superato da uno dei tuffatori “wildcard” della stagione, il rumeno Catalin Preda! Ottimo quinto posto per Alessandro De Rose che inizia alla grande questa annata post-pandemica del cliff diving.

Non c’è stata assolutamente storia in campo femminile, con la campionessa in carica Rhiannan Iffland che ha stradominato la gara femminile, con due liberi da 113.95 e 98.80 punti rispettivamente: basti pensare che con il secondo obbligatorio di venerdì ha ottenuto 93.50 punti, un punteggio molto superiore a parecchi liberi delle sue avversarie! Per l’australiana 376.45 punti, oltre sessanta in più della canadese esordiente Molly Carlson, e oltre settanta dell’altra canadese in gara, Jessica Macaulay; assente invece la loro connazionale Lysanne Richard, per difficoltà logistiche dovute al COVID.

1. Rhiannan Iffland (Australia) 376.45
2. Molly Carlson (Canada) 313.30 (wildcard)
3. Jessica Macaulay (Canada) 300.55
4. Maria Paula Quintero (Colombia) 287.35
5. Xantheia Pennisi (Australia) 284.40 (wildcard)
6. Eleanor Smart (USA) 281.20
7. Anna Bader (Germania) 257.95 (wildcard)
8. Yana Nestsiarava (Bielorussia) 257.60
9. Iris Schmidbauer (Germania) 219.65
10. Ginni Van Katwijk (Paesi Bassi) 219.55 (wildcard)
11. Genevieve Bradley (USA) 200.85 (wildcard)
12. Jaki Valente (Brasile) 184.90

Foto Romina Amato

 

In campo maschile tutti aspettavamo la sfida tra il neo-francese Gary Hunt portata dal rumeno Constantin Popovici, e in effetti entrambi hanno superato quota 400 punti: ma è stato l’altro rumeno in gara, Catalin Preda – davvero a suo agio in location impervie come questa francese – che con 140.40 e 137.70 si è aggiudicato la vittoria da wildcard! Hunt si è dovuto accontentare del secondo posto, e Popovici del terzo. Assenti, per gli stessi motivi della Richard, Steven LoBue e Jonathan Paredes.

Alessandro De Rose si classifica quinto dopo una buona performance nei liberi – 103.50 il primo, ben 117.50 con quello conclusivo, il doppio e mezzo dalla verticale con tre avvitamenti! Non è bastato per scalare posizioni ma l’azzurro può essere soddisfatto della prima prestazione stagionale, che gli fa mettere “in cascina” punti preziosi per la permanenza nel roster.

1. Catalin Preda (Romania) 446.70 (wildcard)
2. Gary Hunt (Francia) 429.35
3. Constantin Popovici (Romania) 400.40
4. Carlos Gimeno (Spagna) 387.00 (wildcard)
5. Alessandro De Rose (Italia) 383.60
6. Andy Jones (USA) 348.70
7. David Colturi (USA) 346.50
8. Michal Navratil (Repubblica Ceca) 338.65
9. Oleksiy Prygorov (Ucraina) 301.20 (wildcard)
10. Nathan Jimerson (USA) 285.75 (wildcard)
11. Matthew Cooper (USA) 239.50 (wildcard)
12. Alberto Devora (Spagna) 209.50 (wildcard)

 

Ecco la classifica di questa tappa: le World Series tornano tra due mesi con la tappa in Norvegia del 13 e 14 agosto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

8 − quattro =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.