Rip-It: RedBull World Series, la grande occasione di De Rose

Con la finalissima di Bilbao le RedBull World Series 2019 avranno termine, ma anche se i vincitori sono stati già proclamati la tensione sarà tutt’altro che sciolta: è vero che con quattro vittorie e un secondo posto Gary Hunt ha blindato il primo posto, così come Rhiannan Iffland che ha vinto tutte le gare femminili in stagione, ma al termine della gara partiranno i calcoli per l’accesso alle World Series della prossima stagione – calcoli che riguarderanno anche Alessandro De Rose. L’italiano ha fatto parte dei permanent diver lo scorso anno per la prima volta, e ci sono buone probabilità che, con un buon risultato, possa provare a rientrarvi anche il prossimo anno, garantendosi la partecipazione a tutte le prove del 2020.

I risultati delle World Series “blinda” solo i primi quattro classificati delle classifiche maschile e femminile, mentre per i restanti sei posti per gli uomini e due per le donne (salvo cambiamenti del direttore tecnico Greg Louganis) si terrà conto anche dei risultati delle altre competizioni stagionali – vale a dire la Coppa del Mondo e i Campionati Mondiali. Di solito si tiene conto anche del Marmeeting, che però quest’anno non si è disputato per contrasti tra l’organizzazione e l’amministrazione comunale di Furore.

Gary Hunt, vincitore anche quest’anno delle World Series, e Jonathan Paredes sono matematicamente irraggiungibili dai loro avversari, e si sono quindi assicurati due dei quattro posti sicuri per il prossimo anno: gli altri due spot, riservati al terzo e al quarto classificato, saranno probabilmente assegnati a due tra Andy Jones, Michal Navratil e Constantin Popovici.

De Rose è più indietro in classifica, avendo però preso parte a soltanto tre delle cinque tappe valide fino a questo punto della stagione: dovrà sfidarsi con un gruppetto formato dall’altra wildcard Catalin Preda, e dai titolari David Colturi, Oleksiy Prygorov, Kris Kolanus, Steven LoBue, Blake Aldridge. In sette per cinque posti (chi resterà fuori tra Jones, Navratil e Popovici quasi certamente rientrerà con i ripescaggi), e con De Rose che può vantare due quarti posti alle World Series e due quinti posti al Mondiale e in Coppa del Mondo: con un buon risultato a Bilbao, difficilmente potrà essere messa in discussione la sua partecipazione alle World Series 2020!

PHI ITA POR LEB BOS MOND. WORLD CUP
HUNT 960
PAREDES 590
JONES 450 10°
NAVRATIL 410
POPOVICI 360
COLTURI 319 11° 13° 10°
PREDA 300 12° 14° 18°
PRYGOROV 290 11° 15°
KOLANUS 230 11° 12° 18° 22°
DE ROSE 228 14°
LOBUE 228 12° 14°
ALDRIDGE 200 10° 11° 20° 11°
KOLESNIKOV 90 10°

 

Ancora tutto aperto in campo femminile, con la sola Rhiannan Iffland dominatrice indiscussa: i pass diretti andranno a tre tra Jessica Macaulay, Yana Nestsiarava, Lysanne Richard e Eleanor Smart, con quest’ultimo un po’ svantaggiata dai risultati FINA nel caso in cui dovesse poi restare al quinto posto finale: alle sue spalle infatti scalpitano Maria Paula QuinteroAdriana Jimenez, quindi Bilbao sarà decisiva.

Non resta che sintonizzarci domani alle 18 (ora italiana) per la finalissima, con lo streaming già disponibile su TuffiBlog!

PHI ITA POR LEB BOS MOND. WORLD CUP
IFFLAND 1000
MACAULAY 540 12°
NESTSIARAVA 510
RICHARD 500
SMART 450 10°
QUINTERO 340 11°
JIMENEZ 340
SCHMIDBAUER 220
VYSHYVANOVA 210 14°
PENNISI 150
BRADLEY 90 10° 10°
VALENTE 90 10° 10°

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


1 × 3 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.