Campionati Europei: Kyiv – sincro misto Batki e Verzotto, un amaro quarto posto

La prima finale del quinto giorno dei Campionati Europei di Kyiv è stata quella del sincro misto dalla piattaforma, con Noemi Batki e Maicol Verzotto. La gara è iniziata subito con un piccolo colpo di scena, il ritiro della coppia ucraina formata da Oleksii Sereda e Sofiia Lyskun; le coppie sono passate così da sei a cinque, ma sopratutto si è liberato un posto sul podio, visto che la coppia di casa era tra le favorite per una medaglia.

I nostri azzurri hanno saltato molto concentrati per cercare di cogliere l’occasione: due buoni tuffi obbligatori, belli anche il triplo e mezzo avanti carpiato e il triplo e mezzo ritornato, prima dell’ultimo tuffo erano quarti a 3 punti dalla coppia tedesca formata da Florian Fandler e Christina Wassen. In testa, senza rivali, i russi Victor Minibaev ed Ekaterina Baliaeva, seguiti dai britannici Noah Williams ed Eden Cheng.

Tutto si è risolto all’ultimo fatidico tuffo, lo stesso per entrambe le coppie: il doppio e mezzo indietro con un avvitamento e mezzo. Esecuzione pulita, ma non perfetta la sintonia per Maicol e Noemi, ma gli avversari teutonici sono riusciti a preservare un esiguo vantaggio con il loro tuffo, appena un punto e mezzo: un’amara medaglia di legno quindi per l’Italia, nonostante la buona prova disputata dai due azzurri.