Campionati Mondiali: Gwangju – assegnati i pass olimpici da 3 metri, i “big” ci sono

428 punti: è questo il punteggio che ha garantito il pass olimpico per i Giochi Olimpici di Tokyo 2020 dal trampolino 3 metri maschile. Si è conclusa poco dopo le dieci la semifinale della specialità ai Campionati Mondiali di Gwangju 2019, purtroppo senza azzurri in gara dopo l’uscita di Lorenzo Marsaglia e Giovanni Tocci in eliminatoria.

Per la semifinale, nonostante qualche errore qua e là, abbiamo assistito a una gara di alto livello in cui i “bigl sono riusciti a entrare tutti in finale e a conquistare quindi gli accessi olimpici per la propria nazione: due per la Cina (Xie Siyi e Cao Yuan, in testa alla classifica), due per gli Stati Uniti con l’ottimo David Boudia quarto e Michael Hixon dodicesimo, e due alla Russia con Nikita Shleikher quinto e Evgeni Kuznetsov ottavo. Un pass a testa per la Gran Bretagna (Jack Laugher, terzo e vicinissimo a Cao Yuan), il Messico (Rommel Pacheco, sesto), la Colombia (Sebastian Morales, settimo e mina vagante della finale), la Germania (il “solito” Patrick Hausding, nono), l’Ucraina (Oleg Kolodiy, decimo) e i padroni di casa della Corea del Sud, con Woo Haram che agguanta l’undicesimo posto soltanto alla fine della gara.

La finale è prevista per domani alle 13.45, mentre questo pomeriggio, allo stesso orario, ci sarà la finale di Noemi Batki dalla piattaforma: dopo aver conquistato il pass per la sua quarta Olimpiade, l’obiettivo – difficile ma possibile – è la qualificazione alle World Series, riservata alle prime otto classificate. Domani notte, alle 03:00, ci sarà invece l’eliminatoria femminile 3 metri con Elena Bertocchi e Chiara Pellacani.