30ª Universiade: Napoli – 5a giornata, Cosoli e Porco bronzo nel sincro! Decima la Bilotta

Arriva la seconda medaglia azzurra alla XXX Universiade di Napoli 2019; dopo il terzo posto di Gabriele Auber da 1 metro, il sincro trampolino composto da Francesco Porco e Andrea Cosoli conquista un altro bronzo per la squadra italiana, alle spalle delle superpotenze Cina e Russia.

Per i due azzurri, alla prima esperienza “importante” in campo internazionale, una gara sempre nelle posizioni di vertice, con un risultato che avrebbe potuto essere addirittura più ghiotto senza un errore sul doppio e mezzo indietro, buono per quanto riguarda la sincronia ma impreciso dal punto di vista dell’esecuzione di Cosoli, finito troppo abbondante: se avessero tenuto il passo degli altri liberi, con una media di quasi 70 punti a tuffo, la medaglia d’argento sarebbe stata ampiamente alla portata. Tuttavia la medaglia di bronzo, vinta con il punteggio di 362.64 punti, è un ottimo risultato che premia il lavoro di due atleti neppure ventenni!

L’oro è andato ai cinesi Hu Zijie e Li Pingan con 403.71 punti, imprendibili per chiunque, mentre come detto l’argento è appannaggio della Russia di Nikita Nikolaev e Ilia Molchanov, per ironia della sorte spesso avversari di Porco e Cosoli a livello giovanile, con 373.62 punti.

 

Nell’altra finale di nostro interesse disputata questo pomeriggio, quella femminile dal trampolino, le atlete hanno in parte sofferto del doppio impegno di due gare in poche ore, ma abbiamo assistito ugualmente a un bello spettacolo, con molti tuffi di buona qualità.

Laura Bilotta, unica azzurra in gara, è rimasta a pochi passi dal gruppo che ha lottato per argento e bronzo fino al quarto tuffo, quando il suo doppio e mezzo rovesciato è risultato troppo abbondante; ha così perso ulteriore terreno, chiudendo a un punteggio in linea con i turni precedenti (257.50 punti) e al decimo posto in classifica.

Medaglia d’oro alla cinese Wu Chunting con il punteggio monstre di 351.85 punti, che non sfigurerebbe neppure in una finale mondiale od Olimpica; argento alla messicana Dolores Hernandez, che sopravanza di tre punti la sorpresa di questa finale, la diciottenne russa Karina Shkliar.

 

A chiudere la giornata il sincro piattaforma donne, senza coppie azzurre in gara. Oro, neanche a dirlo, alla Cina di Jiao Jingjing e Wu Jiao, mentre per l’argento la spuntano le messicane Daniela Zambrano e Alejandra Estrella Madrigal sulle sudcoreane Cho Eunbi e Moon Nayun.