Trofeo di Natale: Bolzano – nel pomeriggio ori a Pizzini, Pellacani, Semeria e Verzotto

Si è conclusa in serata la prima giornata di gare valide per il Trofeo di Natale, ultima gara del 2018 ma prima della nuova stagione agonistica per il 2019; quattro sono state le specialità disputate nel pomeriggio, e alcune di esse erano attese per la qualità degli atleti e delle atlete protagonisti, anche in vista degli impegni internazionali di quest’anno.

Ad aprire il pomeriggio le Ragazze dal trampolino 1 metro, con un podio costituito unicamente da esordienti nella categoria: la vincitrice è stata, con margine, Elisa Pizzini (Fondazione Bentegodi), che con 319.15 punti ha anche superato ampiamente il punteggio limite richiesto per gli Eurojuniors. Con lei sul podio Claudia Canta (Dibiasi), seconda con 278.10, e Virginia Tiberti (CC Aniene), terza con 276.90 punti, che hanno mancato l’obiettivo per pochissimi punti – ma avranno ancora almeno due occasioni per riprovarci.

Seconda gara del pomeriggio quella femminile dalla piattaforma, categoria Juniores: ben quattro le atlete già convocate ripetutamente in Nazionale giovanile, e tutte hanno figurato più o meno bene in questa occasione, classificandosi nelle prime quattro posizioni. La vittoria è andata a Chiara Pellacani (MR Sport), prima con 351.45 punti, che facendo valere una serie di liberi meglio eseguita ha sopravanzato Maia Biginelli (Fiamme Oro): per lei l’argento con il punteggio di 343.90. Terza piazza per Elettra Neroni (Dibiasi) con 310.05 punti, mentre Giulia Vittorioso (MR Sport) paga gli errori nei tuffi liberi e si ferma al quarto posto. Per Pellacani, Biginelli e Neroni c’è anche il superamento del punteggio limite per gli Europei Giovanili.


(Foto: Fabrizio De Angelis)

Successivamente i tuffatori junior si sono cimentati nella gara dal trampolino 1 metro: la categoria quest’anno ha un buon numero di atleti e la gara è stata vivace, anche se nessuno dei partecipanti è riuscito a raggiungere il minimo richiesto dalla Federazione per gli Eurojuniors. Quello che ci è andato più vicino, e che ha vinto la gara di oggi, è un altro esordiente nella sua categoria: Edoardo Semeria (Canottieri Milano) ha totalizzato 411.40 punti, finendo a meno di cinque punti dalla soglia. Al secondo posto il “fratello d’arte” Julian Verzotto (Bolzano Nuoto) con 395.85 punti, mentre terzo classificato è Eduard Timbretti Gugiu (Blu 2006) con 383.25 punti; poiché quest’ultimo è un atleta straniero tesserato per una società italiana, sale sul podio anche Davide Baraldi (Canottieri Milano), che lo segue con 370.10 punti.


(Foto: Alberto Azzola)

A chiudere la lunghissima giornata di gare i piattaformisti senior. Soltanto sei gli atleti partecipanti, e nessuno di essi ha optato per una serie completa da 10 metri, anche perché per la massima categoria non si trattava di una gara di selezione internazionale.

Con una prova molto regolare e di buon livello, il veterano Maicol Verzotto (Fiamme Oro) ha avuto facilmente ragione dei suoi avversari con i suoi 361.40 punti. La rimonta di Vladimir Barbu (Carabinieri) è riuscita solo a metà, perché il suo ottimo uno e mezzo indietro con tre avvitamenti e mezzo da 74 punti non è bastato a compensare gli errori precedenti: per lui comunque l’argento con 330.90 punti. La medaglia di bronzo, con 316.95 punti, è invece andata al neoacquisto dell’Aniene Andreas Larsen.


(Foto: Benedetta Molaioli)