FINA High Diving World Cup: De Rose settimo nel turno preliminare, due testa a testa per l’oro

Si è conclusa la prima giornata di gare per la quinta edizione della FINA High Diving World Cup, che per il terzo anno consecutivo si disputa ad Abu Dhabi. Le condizioni meteo molto buone hanno favorito lo spettacolo dei 26 tuffatori e delle 12 tuffatrici che hanno sfidato le onde e le altezze vertiginose per i primi due tuffi del loro programma.

In gara anche l’azzurro Alessandro De Rose, autore di una buona prova formata da un obbligatorio discreto e un libero, il triplo e mezzo avanti con due avvitamenti e mezzo (DD 4.3), che gli ha fruttato ben 109.65 punti, portandolo a rimontare dal sedicesimo al settimo posto parziale con 168.45 punti. I punti di distacco dal podio sono al momento 23, una soglia più che colmabile visti gli alti coefficienti di questo sport.

Al comando in questo momento c’è il messicano Jonathan Paredes, unico a sfondare quota 200 punti: alle sue spalle c’è un gruppetto di ben cinque tuffatori, formato da Hunt, Lobue, Popovici, Navratil e, a sorpresa, Prygorov. Più indietro altri protagonisti delle World Series RedBull come Aldridge (10°), Kolanus (14°) e Guzman (15°), mentre due big hanno rinunciato a gareggiare: David Colturi non ha ricevuto l’ok a gareggiare dopo l’intervento subito nel corso di quest’anno, mentre Orlando Duque ha salutato il suo pubblico con il suo ultimo tuffo, avendo già annunciato da qualche giorno il suo ritiro dalle grandi altezze.

 

Tra le donne, come preventivato nella nostra presentazione, è testa a testa tra l’australiana Rhiannan Iffland e la canadese Lysanne Richard, due atlete di livello leggermente superiore rispetto alla concorrenza e non a caso le uniche, tra le presenti, certe della permanenza alle World Series 2019. Sorprende in negativo la “matricola” britannica Jessica Macaulay, soltanto quinta e sopravanzata dalle americane Eleanor Smart Ginger Huber. Al momento comunque nessuna sembra in grado di competere per qualcosa in più del bronzo, salvo errori là davanti.

 

Le gare riprenderanno alle 9.40 con il terzo e il quarto tuffo femminile, e alle 11.40 per i due tuffi di finale maschili (ore italiane). La trasmissione è in diretta su FINAtv.