RedBull World Series 2018: Italia – Road to Polignano, la situazione per il titolo e per la qualificazione 2019!

A quattro giorni dal weekend di Polignano a Mare che assegnerà i titoli di campione nel circuito maschile e femminile delle RedBull Cliff Diving World Series 2018, facciamo insieme il punto della situazione su chi ha concrete speranze di vincere il King Kahekili Trophy di quest’anno, e chi può aspirare a qualificarsi immediatamente per la stagione 2019 senza passare per i ripescaggi!

A una gara dalla fine, la classifica maschile vede i primi due staccati di soli 20 punti. Il britannico Gary Hunt, con 3 vittorie in stagione, è a quota 810 punti e guida la classifica: gli basta dunque arrivare davanti all’americano Steven LoBue, che ha 790 punti, per mantenere la testa e aggiudicarsi la vittoria; dovrà inoltre classificarsi almeno ottavo nel caso in cui il campione in carica, il messicano Jonathan Paredes, si aggiudichi la vittoria a Polignano, e impedirgli un’altra rimonta come quella clamorosa in Cile dello scorso anno. Hunt è comunque già certo di essere tra i primi cinque e quindi di partecipare alle World Series 2019.

Per Steven LoBue una certezza di aggiudicarsi il titolo senza calcoli: vincere a Polignano gli assicurerebbe la testa della classifica finale, grazie ai suoi 200 punti. In alternativa, deve totalizzare almeno 30 punti più del suo avversario nella gara di domenica: chiudere al secondo posto con Hunt terzo, per esempio, o al terzo posto con Hunt al massimo quinto, e altre possibilità simili. In caso di arrivo a pari punti sarebbe Hunt a vincere, perché LoBue ha vinto solo due tappe in questa stagione; anche per LoBue, comunque, qualificazione 2019 già assicurata.

Jonathan Paredes ha solo due possibilità: vincere, e sperare che i suoi avversari non si qualifichino più in là del nono posto, o arrivare secondo e sperare in un loro disastro assoluto. Per la qualificazione matematica alle World Series 2019 senza ripescaggi gli basterà non arrivare tra gli ultimi due.

Con Hunt e LoBue già qualificati per il 2019 (e con Paredes praticamente dentro), restano due posti per assicurarsi la presenza il prossimo anno senza passare per la classifica annuale, che comprende non solo le RedBull World Series, ma anche il Marmeeting di Furore e la Coppa del Mondo FINA. Grande favorito il ceco Michal Navratil con 570 punti, inseguito dall’americano Andy Jones (490 punti) e dal polacco Kris Kolanus (470 punti): a causa dei grandi incroci, poche speranze sia per il britannico Blake Aldridge (408 punti), sia per il nostro Alessandro De Rose, che con 349 punti dovrebbe non solo ripetere la vittoria dello scorso anno, ma sperare che tutti i suoi avversari facciano davvero male. È comunque imperativo per l’azzurro fare il meglio possibile per partire da una buona posizione di classifica al momento di disputare la Coppa del Mondo!

CLASSIFICA DOPO 6/7 TAPPE

Gary Hunt (GBR) – 810
Steven LoBue (USA) – 790
Jonathan Paredes (MEX) – 660
Michal Navratil (CZE) – 570
Andy Jones (USA) – 490
Kris Kolanus (POL) – 470
Blake Aldridge (GBR) – 408
Alessandro De Rose (ITA) – 349


Situazione praticamente identica in campo femminile. La messicana Adriana Jimenez è a quota 650 punti, e classificandosi davanti all’australiana e campionessa in carica Rhiannan Iffland, con 630 punti, e strappando almeno un quinto posto per fermare ogni rimonta della canadese Lysanne Richard, terza a 530 punti, e della wildcard britannica Jessica Macaulay, ottima quarta con 510 punti, si assicurerà la vittoria finale.

Per la Iffland la conferma passa per la vittoria di Polignano, o per un incrocio non troppo complicato con le sue avversarie: almeno 30 punti più della Jimenez, proprio come per LoBue, e non troppo indietro in classifica nei confronti di Richard e Macaulay. Pass per il 2019 comunque conquistato sia per l’australiana, sia per la Jimenez, in quanto irraggiungibili dalla quinta classificata.

Per la canadese e la britannica c’è una sola possibilità: oltre a vincere, devono sperare in una “giornata no” della coppia di testa Con quattro posti per la qualificazione diretta 2019, sono comunque indubbiamente loro le favorite per uno dei due pass diretti rimasti per il prossimo anno: solo la bielorussa Yana Nestsiarava, a quota 380 punti, ha ancora qualche speranza di sopravanzarle: ma oltre a vincere a Polignano, dovrà sperare contro ogni previsione che nessuna delle due avversarie si classifichi più in là dell’ottavo posto!

CLASSIFICA DOPO 4/5 GARE

Adriana Jimenez (MEX) – 650
Rhiannan Iffland (AUS) – 630
Lysanne Richard (CAN) – 530
Jessica Macaulay (GBR) – 510
Yana Nestsiarava (BLR) – 380

 

Foto: Romina Amato/Red Bull Content Pool

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


2 + 6 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci di TuffiBlog, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico insieme a Jetpack e Google Analytics. Leggi la nostra Policy.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi