Trieste: Campionati Italiani di categoria indoor, ultima giornata di gare.

20140209-104756.jpg

Ultima, intensa, giornata di gare alla “Bianchi” di Trieste per vedere assegnati i rimanenti titoli italiani di categoria.

Nella prima gara della mattina, 1 metro “ragazzi”, Francesco Porco (Cosenza nuoto) ha conquistato il suo terzo titolo italiano con 348 punti: gara regolare per la prima metá, poi un pó calante nel finale. Gara molto simile per il secondo classificato Andrea Cosoli (Carlo Dibiasi – 344. 70 punti): tutto si é deciso all’ultimo tuffo perché i ragazzi erano praticamente a pari punti prima del giro conclusivo. Piú staccato il terzo classificato Antonio Volpe (Cosenza nuoto – 288.15 punti).

Podio fotocopia per la gara dal trampolino di tre metri delle juniores: come da un metro Laura Bilotta (Fiamme oro – 391.30) ha dominato la gara, seppur con qualche imperfezione nel doppio e mezzo avanti con un avvitamento e nel doppio e mezzo ritornato raggruppato, ma con un buon doppio e mezzo rovesciato carpiato. Dietro di lei Malvina Catalano Gonzaga (Cc Aniene – 349.30) che riesce ad emergere sopratutto grazie al suo tuffo finale, il doppio e mezzo ritornato carpiato. Per Estilla Mosena (Triestina nuoto – 324.15) terzo posto, ma prestazione appena sufficente, con un errore grave nel doppio e mezzo rovesciato raggruppato.

Nell’ultima gara della mattina, la piattaforma categoria “ragazze” il titolo italiano é andata a Lucia Bertocchi (Canottieri Milano – 341.25 punti) che con una serie abbastanza regolare, ma senza eccellenze, ha messo al sicuro il primo posto. Parecchi “scivoloni” invece per la seconda e la terza classificate, finite oltretutto molto vicine: argento per Camilla Tramentozzi (Carlo Dibiasi – 241.25) e bronzo per Laura Granelli (Bergamo nuoto – 222.85).

Le due gare pomeridiane sono iniziate molto presto e alle 13:30 gli “juniores” maschi erano pronti sul trampolino di un metro. A sorpresa uno dei favoriti, Giacomo Ciammarughi, ha commesso parecchi errori ed ha praticamente abbandonato quasi subito la corsa per il titolo, lasciando campo libero agli avversari: cosi Adriano Cristofori (Carlo Dibiasi – 383.70) ha agilmente guadagnato la vittoria, ma anche la sua prova non é stata esente da imperfezioni. Seconda posizione per Lorenzo Marsaglia (Cc Aniene – 359.10) che nonostante l’handicap del tallone sinistro infortunato é riuscito ad avere la meglio su un agguerrito Luca Polizzi (Carlo Dibiasi) terzo con 350.30.

Per ultima, come sempre, la gara principe: la piattaforma da dieci metri della categoria seniores, maschile e femminile.

Comoda vittoria per Noemi Batki (Eserciti – 280.50) che nonostante l’errore sul triplo e mezzo ritornato ha portato a casa la piena sufficenza nel nuovo avvitamento dalla verticale.

Sul secondo gradino del podio Brenda Spaziani (Esercito – 265.55), conquistato con una prova tra alti e bassi; complice l’assenza di Giorgia Barp, pollice sinistro insaccato per lei, per Sofia Carciotti (Triestina nuoto) la strada verso la medaglia di bronzo é stata abbastanza in discesa: per lei 210.45 punti.

In campo maschile la partecipazione di Andrea Chiarabini é stata in forse fino all’ultimo a causa di una fastidiosa otite che nei giorni passati ne ha minato la preparazione. E la mancanza di allenamento si é fatta sentire: Andrea infatti si é fermato ai piedi del podio, conquistato invece dal compagno di squadra Francesco Dell’Uomo (Fiamme oro) che grazie alla sua esperienza porta a casa 400.75 punti, un buon punteggio per essere l’inizio di stagione. Dietro Francesco ancora un atleta delle Fiamme oro, l ‘amico e compagno di sincro Maicol Verzotto che é invece “inciampato” in un paio di errori nelle rotazioni indietro e rovesciato: per lui 370.35 punti. Chiude il podio Mattia Placidi (Carlo Dibiasi) con 339.05 punti.

La gara dalla piattaforma maschile ha chiuso la manifestazione e definito la classifica generale di societá: al primo posto la Carlo Dibiasi con 366 punti, al secondo la Triestina nuoto con 257 punti ed infine il circolo canottieri Aniene con 212 punti; come di consueto tutti i risultati dettagliati possono essere consultati sul sito federale.