Redbull Cliff Diving World Series 2013: a Gary Hunt la tappa di Wales.

20130915-171432.jpg

Vincere in Galles: deve essere stato sicuramente qualcosa di speciale per Gary Hunt, il campione della tappa di Wales.

L’atleta britannico ha battuto Artem Silchenko e Orlando Duque, é al primo posto della classifica provvisoriava ed in caccia del quarto titolo delle World Series con solo due delle otto tappe del tour mondiale rimaste:Brasile e Thailandia.

Dalle scogliere del Pembrokeshire, ben 27 metri di altezza e qualcosa come 5000 spettatori: per Hunt non vi era alcun motivo per non essere “carico” al massimo e con una serie di tuffi straordinaria, che comprende anche il “triple quad”, tre salti mortali con quattro avvitamenti, dopo quattro serie di tuffi era giá a quota 510 punti.

Ma anche cosí il britannico non era ancora sicuro della vittoria: Gary Hunt ha dovuto aspettare comunque il tuffo finale da Artem Silchenko prima di celebrare la vittoria, con un margine di soli 1,65 punti!

“E ‘incredibile”, ha detto Hunt. “Avevo detto tante volte nelle interviste prima di questo evento che volevo vincere, che anche se fossi arrivato secondo non ne sarei stato felice! Dovevo vincere!
Ho visto che il tuffo di Artyom é rimasto un pó scarso, ma aveva fatto comunque un’ottima entrata: dovevo vedere i punteggi perché sapevo che sarebbe stato vicino e infatti ho vinto solo per poco piú di un punto!!
Il pubblico oggi erano incredibile: questa è stata la mia tappa preferita l’anno scorso così quando ho saputo che stavamo tornando qui ne sono stato molto felice!”

Spronati dal pubblico di casa, tutti e tre i partecipanti del Regno Unito hanno preso posto in finale, con l’ impressionante quinto posto di Mat Cowen.

“E’ stato il mio miglior risultato dell’anno di fronte al pubblico di casa e nel posto dove ho fatto la mia prima gara per la Red Bull!” Ha dichiarato.

Appuntamento in Brasile, a Neteroi, fra due settimane!

La classifica parziale delle World Series 2013:
Standings
POS NAME NAT PTS
1 Gary Hunt GB 980
2 Artem Silchenko RU 860
3 Orlando Duque CO 820
4 Jonathan Paredes MX 600
5 David Colturi US 510
6 Michal Navratil CZ 480
7 Steven LoBue US 370
8 Blake Aldridge GB 327
9 Mat Cowen GB 228
10 Kris Kolanus (Wildcard) PL 150
11 Andy Jones (Wildcard) US 149
12 Anatoliy Shabotenko UA 110
13 Kent De Mond (Wildcard) US 58
14= Alessandro De Rose (Wildcard) IT 40
14= Alain Kohl (Wildcard) LU 40
15 Sasha Kutsenko (Wildcard) UA 39
16 Cyrille Oumedjkane (Wildcard) FR 38
17= Kyle Mitrione (Wildcard) US 30
17= Hassan Mouti (Wildcard) FR 30
18 Jorge Ferzuli (Wildcard) MX 18
19 Gennadiy Kutsenko (Wildcard) UA 10
20= Todor Spasov (Wildcard) BU 9
20= Eber Pava (Wildcard) CO 9
21= Igor Semashko (Wildcard) RU 8
21= Christian Wurst (Wildcard) DE 8

Fonte articolo e foto: Redbull Cliff Diving