Campionati Italiani Assoluti estivi 2013: sorpresa Barp!

20130609-175607.jpg

Un finale ricco di sorprese quello degli Assoluti 2013: oggi alla “Bianchi” di Trieste sono stati assegnati gli ultimi tre titoli italiani e non sono state affatto delle gare scontate.

Il pomeriggio è iniziato con la finale della piattaforma femminile: a sorpresa la favorita Noemi Batki ha esordito sbagliando i suoi primi due tuffi e facendo il terzo in maniera appena sufficente. Non che le altre finaliste abbiano esordito meglio… La Barp, la Spaziani, la Belsasso, nessuna di loro ha ottenuto punteggi sufficenti per le prime tre serie di tuffi.

Una finale all’insegna degli errori quindi, dove chi ha sbagliato di meno è riuscita ad emergere. La Batki si è ripresa sul finale di gara, riconquistando svariate posizioni, ma non è comunque riuscita ad raggiungere il gradino più alto del podio, per soli 35 centesimi di punto.

Ad essere incoronata Campionessa Italiana è stata Giorgia Barp, 266.60 punti, che dopo l’ultimo tuffo si è commossa abbracciando l’allenatrice Nagi Iboya.

Per la classifica “open” il terzo posto è andato all’ ungerese Villo Kormos con 255.50 punti, mentre nella classifica italiana è stata Brenda Spaziani a ricevere la medaglia di bronzo con 217.85 punti.

Alla fine di questa prova le tuffatrici qualificate per i Mondiali di Barcellona sono Noemi Batki e Brenda Spaziani.

Anche la finale maschile da un metro è stata molto interessante: in mattinata l’eliminatoria è stata una gara tra le peggiori degli ultimi anni, con numerosi errori da parte di tutti gli atleti. A farne le spese sono stati Giovanni Tocci, Tommaso Marconi e Andrea Chiarabini, tutti eliminati.

Meglio la finale, dove hanno brillato in particolar modo tre atleti, che infatti si sono ritrovati a spartirsi il podio: Maicol Scuttari, Tommaso Rinaldi e Michele Benedetti.

Ed il titolo di Campione Italiano 2013 è andato proprio a Tommaso Rinaldi, 378.70 punti, che peró non è riuscito a totalizzare abbastanza punti per aggiudicarsi anche il pass mondiale, rimasto ben saldo nelle mani di Michele Benedetti, oggi medaglia d’argento con 362.75 punti, e di Andreas Billi, oggi sesto con 316.10 punti.
Medaglia di bronzo al bolzanino Maicol Scuttari, 352.95 punti, che si è così aggiudicato la sua medaglia in questa edizione degli Assoluti.

A chiudere la manifestazione la finale della piattaforma sincro maschile, una prova “in solitaria” della coppia Dell’Uomo/Verzotto in cerca più che del titolo italiano, del pass mondiale.

Una buon gara con un errore sul finale nel triplo e mezzo indietro, da sempre un pó il tallone d’achille della coppia che ha chiuso con 383.37 punti; ora starà al CT Giorgio Cagnotto decidere!