Fina Diving Grand Prix – Rostock – i risultati dell'ultimo giorno di gare.

A concludere la trasferta in Germania in questa terza ed ultima giornata di gare sono stati Francesco Dell’Uomo e Maicol Scuttari, che hanno preso parte alla prova individuale dalla piattaforma di dieci metri.

Nelle altre gare, il sincro femminile da dieci metri e da tre metri, purtroppo l’Italia non ha schierato nessuno e se dal trampolino il motivo è l’assenza della Cagnotto, dalla piattaforma invece è che non c’è una coppia adeguata. Una lacuna abbastanza grave che speriamo gli allenatori della nazionale ed il ct Cagnotto riescano presto a colmare.

Diciotto i partecipanti dalla piattaforma maschile e tutti molto forti; non si prospettava una gara facile per i nostri due azzurri, anche un piccolo errore avrebbe portato all’eliminazione.

Buona la prova di Dell’Uomo che dimostra di essere attualmente il miglior piattaformista nazionale : siamo felici di vederlo saltare di nuovo e così bene dopo il lungo periodo di assenza.

Una gara regolare la sua, senza errori ma con possibilità di miglioramenti, sopratutto nell’avvitamento avanti che ha un coefficente di difficoltà un pò bassino rispetto a quello degli avversari e che Francesco non esegue proprio in maniera eccezionale. Nella prova sincro lo abbiamo visto portare l’avvitamento indietro, speriamo lo reinserisca anche nella prova individuale. Chiude la prova al nono posto con 410 punti.

Un pò deprimente la gara di Scuttari che, c’è sembrato, ha affrontato l’eliminatoria con poca grinta, quasi si sentisse già eliminato in partenza.

Non ci spieghiamo il perchè visto gli ottimi tuffi che ci ha mostrato nelle gare italiane e a Torino: oggi invece in nessun tuffo ha fatto vedere il suo potenziale, saltando in maniera anonima. A questo si somma il grave errore sul triplo e mezzo ritornato : stacco lontano dalla piattaforma, rotazione lenta ed ingresso in acqua molto molto scarso, voto 3.

Ha terminato al diciottesimo posto.

Platform-men-preliminary-2011

Le due semifinali sono state due gare fantastiche, con tuffi altamente spettacolari, non solo dal punto di vista della difficoltà, ma anche dell’esecuzione : da parte della giuria sono “volati” nove e nove e mezzo più di una volta e i punteggi finali sono stati stratosferici.

In questo contesto la gara di Dell’Uomo è stata un pò “sottotono” :non che sia stata brutta o che abbia commesso chissà quali errori, ma l’azzurro ha saltato in maniera leggermente meno brillante della mattina, facendo degli ingressi in acqua meno buonie con più schizzi rispetto al suo solito.

Alla fine il suo punteggio resta pur sempre buono (400 punti), ma non è abbastanza per competere con gli avversari odierni. Ma noi qui in redazione sappiamo che la gara di oggi è stata più che altro una prova per testare le attuali capacità di Francesco e per impostare il lavoro in vista dei mondiali di luglio.

Platform-men-1st-semi-final-2011

Platform-men-2nd-semi-final-2011

La finale è stata vinta, dopo un’appassionante lotta all’ultimo tuffo, dal cinese Chen Aisen con 570 punti.

Secondo Sasha Klein, Germania, 558 punti e terzo Gleb Galberin, Russia, con 529 punti.

Platform-men-final-2011

Ecco gli altri risultati della giornata :

synchronized-diving-3m-women-final-2011

synchronized-diving-10m-women-final-2011