Menu Chiudi

Campionati Mondiali Juniores FINA: Montréal – Santoro stravince, è campione mondiale anche da 3 metri!

Pubblicato il Campionati Mondiali, Competitions, Diving, Gare, Giovanile, Nazionale Giovanile, Results, Risultati, Tuffi

Ancora una medaglia d’oro per la nazionale italiana giovanile di scena a Montreal per i Campionati Mondiali Juniores FINA: Matteo Santoro domina la finale dal trampolino 3 metri, superando quota 550 punti e conquistando il suo secondo titolo mondiale in questa competizione, dopo il trionfo da 1 metro!

Santoro ha condotto con esperienza l’intera gara, partendo dall’ottimo punteggio degli obbligatori ottenuto al mattino e inanellando ottimi tuffi: quasi 73 punti sul triplo e mezzo avanti, 71.40 sul doppio e mezzo avanti con doppio avvitamento, 67.50 sul doppio e mezzo indietro e 70.50 sul doppio e mezzo ritornato. Una sola imprecisione a metà gara, un doppio e mezzo rovesciato un po’ troppo potente in partenza, ma nessun punto perso grazie anche agli errori avversari.

Il punteggio finale dell’azzurro è 552.40 punti, venti in più del tedesco Jonathan Schauer e oltre quaranta più rispetto al brasiliano Rafael Silva, che a sorpresa si è aggiudicato il bronzo.

Niente da fare invece per Stefano Belotti, che pure aveva iniziato bene la sua gara lasciandosi alle spalle i tuffi a rotazione indietro e rovesciata senza troppi problemi: sul triplo e mezzo avanti ha purtroppo sbagliato il presalto, perdendo l’equilibrio sulla tavola e non riuscendo né a correggerlo all’ultimo, né a fermarsi, cadendo in acqua. Tuffo nullo.

A poco sono serviti i due ottimi tuffi finali, sopra i 70 punti, e per lui è arrivato l’undicesimo posto con 458.35 punti. Con un triplo e mezzo avanti dei suoi anche lui avrebbe potuto ambire ad una medaglia ed è stato un vero dispiacere vederla sfumare cosi.

 

Nell’altra finale odierna, quella femminile dal trampolino 1 metro, Elisa Pizzini migliora di una posizione rispetto all’eliminatoria e ottiene l’ottavo posto con 353.25 punti; una serie di liberi più che discreta per lei, in particolare buono l’uno e mezzo rovesciato che già questa mattina era stato decisivo per la qualificazione, ma la gara è stata di livello veramente elevato e avrebbe dovuto tenere una media altissima per poter aspirare a una medaglia. Un buon riscatto comunque dopo la gara da 3 metri.

La campionessa europea Arnautova si ferma ai piedi del podio, mentre vince l’oro la tedesca Lotti Hubert con un punteggio mostruoso (400 punti!), seguita dalla canadese Sonya Palkhivala e dalla britannica Tilly Brown.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share via
Copy link
Powered by Social Snap