Menu Chiudi

FINA Technical Congress: il nuovo regolamento tecnico 2022-2025

Pubblicato il Diving, Estero, Grandi Altezze, High Diving, Tuffi

Dal 3 al 5 ottobre scorsi il Congresso Tecnico della FINA, tenutosi online per permettere una più facile partecipazione da parte dei delegati, si è riunito per discutere il nuovo regolamento tecnico degli sport acquatici, che sarà valido fino al 2025. L’ultimo aggiornamento era stato effettuato nel 2017 per il quadriennio concluso nel 2021, ma la pandemia ha prorogato la validità di quelle regole di un anno.

Poche le modifiche apportate ai tuffi, che possono essere riassunte in tre grandi punti:

1) Viene codificato ufficialmente il Mixed Team Event con il formato utilizzato agli ultimi Campionati Mondiali: le squadre sono formate da un massimo di quattro atleti di cui almeno un uomo e una donna. Al primo round le squadre eseguono due tuffi dal trampolino 3 metri (uno da un tuffatore e uno da una tuffatrice), al secondo un tuffo sincronizzato misto da 3 metri, al terzo due tuffi dalla piattaforma 10 metri (uno da un tuffatore e uno da una tuffatrice) e al quarto un tuffo sincronizzato misto dalla piattaforma. Dovranno essere eseguiti tutti i gruppi.
Il format viene proposto identico anche per le categorie giovanili, rimuovendo però l’obbligo dalla piattaforma 10 metri. I piattaformisti possono scegliere l’altezza più adatta. All’interno della squadra deve esserci almeno un atleta della categoria “B”.

2) Nelle gare sincro, tutti i tuffi faccia all’acqua dovranno essere eseguiti con la rincorsa, anche se obbligatori, pena l’annullamento del tuffo.

3) Vengono codificate le gare giovanili dalle grandi altezze:
– Le gare della categoria A si tengono da 15 metri con quattro tuffi provenienti da almeno tre gruppi, di cui almeno un indietro o un rovesciato e almeno un tuffo con Barani. Due tuffi sono “obbligatori” con coefficiente massimo 2.7, due tuffi sono senza limiti di difficoltà.
– Le gare della categoria B si tengono da 12 metri, conquattro tuffi provenienti da almeno 2 gruppi, di cui almeno un indietro o un rovesciato e almeno un tuffo con Barani. Due tuffi sono “obbligatori” con coefficiente massimo 2.7, due tuffi sono senza limiti di difficoltà.
Le nuove regole saranno testate in Canada ai prossimi Campionati Mondiali juniores, che ospiteranno una gara a inviti dalle grandi altezze.

Il Congresso Tecnico è stato registrato ed è disponibile qui sotto, mentre i documenti prodotti sono disponibili a questo link.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × due =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share via
Copy link
Powered by Social Snap