Menu Chiudi

Campionati Mondiali: Budapest – ottimi quinti Jodoin Di Maria – Timbretti nel sincro misto

Posted in Campionati Mondiali, Competitions, Diving, Gare, Results, Risultati, Tuffi

La sesta giornata di gare di tuffi ai Campionati Mondiali di Budapest 2022 si chiude con un’altra buona prestazione per la squadra italiana: nella gara del sincro misto dalla piattaforma, a finale diretta, gli azzurri Sarah Jodoin Di Maria ed Eduard Timbretti Gugiu, che hanno iniziato a tuffarsi insieme da meno di un anno, raggiungono il miglior piazzamento per una coppia italiana nella specialità, chiudendo al quinto posto dietro coppie di assoluto valore e ottenendo una posizione utile per le eventuali World Series del 2023.

Da rivedere gli obbligatori della coppia italiana, un fondamentale che richiede molti allenamenti e che difficilmente può essere perfezionato in un anno: 42 e 43.20 rispettivamente per quello indietro e quello rovesciato, che classificano gli azzurri in fondo al gruppo di nove coppie partecipanti.

Va meglio con i liberi, con i ragazzi dell’Italtuffi che conducono una gara in crescendo: buono il triplo e mezzo avanti da 60.30 punti, un po’ sporcato in ingresso e poco sincro il triplo e mezzo ritornato da 58.56 punti, davvero notevole invece il doppio e mezzo indietro con avvitamento da ben 65.28 punti. Lentamente avviene la rimonta, prima al sesto posto e infine al quinto, con 269.34 punti. Non è un punteggio indimenticabile ma basta per tenere a bada Cuba, Corea del Sud, Francia e Australia e assicurarsi la posizione record.

Decimo oro cinese con Duan Yu Ren Qian non proprio impeccabili ma comunque a 341.16 punti, mentre per l’argento è una splendida lotta tra gli ucraini Sofiia Lyskun e Oleksii Sereda e gli americani Delaney Schnell e Carson Tyler: a prevalere sono i giovanissimi europei, per 317.01 punti contro 315.90 punti, mentre tra il podio e l’Italia c’è anche la Germania di Lou Massenberg ed Elena Wassen a 286.38 punti.

Domani il programma prevede eliminatoria e semifinale della piattaforma maschile (Andreas Larsen e ancora Eduard Timbretti) e soprattutto la finale dal trampolino 3 metri di Chiara Pellacani, questo pomeriggio terza dietro le cinesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

10 − due =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share via
Copy link
Powered by Social Snap