Menu Chiudi

RedBull Cliff Diving World Series: Puglia – Hunt e Iffland chiudono la pratica in gara-1, ritiro per De Rose

Posted in Cliff Diving, Competitions, Diving, Gare, Grandi Altezze, High Diving, Results, Risultati, Tuffi, World Series

La quinta tappa delle RedBull Cliff Diving World Series disputata ieri, la prima delle due previste in Italia nella città di Polignano a Mare, non ha riservato particolari sorprese se non quella del meteo: in condizioni di vento e mare molto difficili, che hanno portato gli organizzatori a disputare solo tre tuffi, i campioni in carica Gary Hunt (42a vittoria in carriera per il francese) e Rhiannan Iffland (12a vittoria consecutiva per l’australiana) si sono confermati ancora una volta, e hanno conquistato con una tappa d’anticipo il trofeo King Kahekili! Indipendentemente dai risultati dell’ultima giornata, i due capiclassifica sono infatti ormai irraggiungibili dai loro inseguitori, nonostante sia possibile scartare il risultato peggiore della stagione dalla classifica.

Alla Iffland bastava un quinto posto per essere già matematicamente certa del titolo, ma l’australiana non si è fatta intimorire né dalle altre tuffatrici, né tantomeno dal vento a oltre 40 chilometri orari, con punte oltre 60; i punteggi hanno chiaramente risentito delle condizioni meteo di ieri pomeriggio, ma con il tuffo finale la Iffland è riuscita a difendersi dalla strepitosa rimonta delle canadesi Jessica MacaulayMolly Carlson, autrici dei migliori tuffi di giornata e le uniche ad andare sopra quota 100: 252.75 i punti per la Iffland, solo due e mezzo in più della Macaulay e cinque di vantaggio sulla wildcard Carlson, ancora una volta molto impressionante (TuffiBlog l’ha intervistata per voi).

CLASSIFICA FEMMINILE

ROUND 1

ROUND 2

ROUND 3

TOTALE

1.

Rhiannan Iffland

AUS

90,10

70,20

92,45

252,75

2.

Jessica Macaulay

CAN

79,90

62,40

108,00

250,30

3.

Molly Carlson (wildcard)

CAN

74,80

70,20

102,60

247,60

4.

Yana Nestsiarava

BLR

85,00

62,40

78,00

225,40

5.

Maria Paula Quintero

COL

61,20

66,30

91,20

218,70

6.

Eleanor Smart

USA

76,50

49,40

79,80

205,70

7.

Meili Carpenter (wildcard)

USA

73,10

36,40

83,85

193,35

8.

Iris Schmidbauer

GER

61,20

52,00

70,95

184,15

9.

Aimee Harrison (wildcard)

CAN

51,15

53,30

76,50

180,95

10.

Xantheia Pennisi (wildcard)

AUS

71,40

46,80

55,10

173,30

11.

Anna Bakunovytska (wildcard)

UKR

65,10

54,60

28,90

148,60

12.

Jaki Valente

BRA

45,90

58,50

36,55

140,95

 

Come detto, la Iffland è ormai a oltre 200 punti di vantaggio e non può più essere raggiunta: la canadese Macaulay e l’americana Eleanor Smart sono praticamente già certe della riconferma per il prossimo anno, e dovrebbero essere raggiunte dall’altra canadese Carlson e dall’australiana Xantheia Pennisi, che con ogni probabilità saranno promosse dalla lista delle wildcard. Ottime probabilità anche per la riconferma della bielorussa Yana Nestsiarava, mentre per completare il “roster” da 8 titolari dovremo aspettare non solo l’ultima tappa italiana, ma forse anche la Coppa del Mondo di Abu Dhabi in dicembre, se il comitato organizzatore vorrà tenerne conto.

CLASSIFICA FEMMINILE FRANCIA BOSNIA IRLANDA PUGLIA TOTALE
1. Rhiannan Iffland AUS 200 200 200 200 800
2. Jessica Macaulay CAN 130 130 160 160 580
3. Molly Carlson (wildcard) CAN 160 76 110 130 476
4. Eleanor Smart USA 76 92 92 76 336
5. Xantheia Pennisi (wildcard) AUS 92 50 130 29 301
6. Yana Nestsiarava BLR 50 110 110 270
7. Maria Paula Quintero COL 110 29 92 231
8. Iris Schmidbauer GER 39 62 39 50 190
9. Adriana Jimenez (wildcard) MEX 160 29 189
10. Meili Carpenter (wildcard) USA 62 62 124
11. Antonina Vyshyvanova (wildcard) UKR 20 76 96
12. Jaki Valente BRA 12 12 50 12 86
13. Anna Bader (wildcard) GER 62 62
14. Celia Fernandez (wildcard) ESP 39 39
14. Aimée Harrison (wildcard) CAN 39 39
16. Ginni Van Katwijk (wildcard) NED 29 29
17. Genevieve Bradley (wildcard) USA 20 20
17. Anna Bakunovytska (wildcard) UKR 20 20

 

In campo maschile, Alessandro De Rose ha rinunciato alla gara dopo il primo tuffo; un ritiro indolore, dato che come detto potrà scartare dalla sua classifica il 12° posto di ieri, sperando in condizioni meteorologiche migliori per il prossimo weekend. Per Gary Hunt una gara ad alti livelli, con cui ha accumulato abbastanza vantaggio per restare in testa anche nella seconda giornata con il terzo e ultimo tuffo: Constantin Popovici è rimasto a una decina di punti di distanza, mentre il suo connazionale Catalin Preda ha faticato più del previsto per difendere il terzo posto dalla wildcard Aidan Heslop e da Michal Navratil.

CLASSIFICA MASCHILE ROUND 1 ROUND 2 ROUND 3 TOTALE

1.

Gary Hunt

FRA

97,20

75,60

124,80

297,60

2.

Constantin Popovici

ROU

82,80

71,40

132,60

286,80

3.

Catalin Preda (wildcard)

ROU

86,40

63,00

127,50

276,90

4.

Aidan Heslop (wildcard)

GBR

84,60

67,20

124,80

276,60

5.

Michal Navratil

CZE

88,20

61,60

124,55

274,35

6.

David Colturi

USA

91,80

71,40

105,80

269,00

7.

Owen Weymouth (wildcard)

GBR

81,00

68,60

112,20

261,80

8.

Nikita Fedotov (wildcard)

RUS

82,80

74,20

96,75

253,75

9.

Andy Jones

USA

81,00

53,20

112,70

246,90

10.

Blake Aldridge (wildcard)

GBR

77,40

42,00

67,50

186,90

11.

Steven LoBue

USA

82,80

60,20

38,25

181,25

12. Alessandro De Rose ITA 77,40 DNS DNS 77,40

 

Classifica maschile già blindata per le prime posizioni, con Hunt, Popovici e Preda già certi della riconferma, ma ottime possibilità anche per il nostro De Rose che potrà scartare il 12° posto con qualsiasi risultato otterrà nel weekend.

CLASSIFICA MASCHILE FRANCIA BOSNIA IRLANDA PUGLIA TOTALE
1. Gary Hunt FRA 160 200 200 200 760
2. Constantin Popovici ROU 130 160 160 160 610
3. Catalin Preda (wildcard) ROU 200 110 29 130 469
4. Alessandro De Rose ITA 92 92 130 12 326
5. David Colturi USA 62 50 92 76 280
6. Michal Navratil CZE 50 29 76 92 247
7. Carlos Gimeno (wildcard) ESP 110 12 110 232
8. Andy Jones USA 76 62 20 39 197
9. Nikita Fedotov (wildcard) RUS 130 50 180
10. Aidan Heslop (wildcard) GBR 62 110 172
11. Oleksiy Prygorov (wildcard) UKR 39 76 115
12. Steven LoBue USA 10 50 20 80
13. Blake Aldridge (wildcard) GBR 39 29 68
13. Owen Weymouth (wildcard) GBR 62 62
15. Sergio Guzman (wildcard) MEX 39 39
16. Nathan Jimerson (wildcard) USA 29 29
17. Matthew Cooper (wildcard) USA 20 20
17. Slavik Kolesnikov (wildcard) UKR 20 20
19. Alberto Devora (wildcard) ESP 12 12

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × uno =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share via
Copy link
Powered by Social Snap