Menu Chiudi

FINA Diving GP: Bolzano – doppio oro sincro per Pellacani-Bertocchi e Timbretti-Larsen!

Posted in Competitions, Diving, Gare, Grand Prix, Results, Risultati, Tuffi, Video

Le prime finali al FINA Diving Grand Prix di Bolzano portano le prime due medaglie alla nazionale italiana, e sono entrambe d’oro! Le coppie sincronizzate formate da Chiara Pellacani ed Elena Bertocchi dal trampolino, e da Eduard Timbretti Gugiu e Andreas Sargent Larsen dalla piattaforma, hanno ragione dei rispettivi avversari e concludono le loro finali al primo posto!

Qualche difficoltà iniziale per la coppia maschile nell’avere ragione dei giovanissimi ucraini Danylo Avasenov e Vladyslav Klimko, rispettivamente classe 2006 e 2005, che hanno portato a casa degli obbligatori lievemente migliori grazie al loro buon sincronismo: con i liberi è avvenuto il sorpasso della coppia azzurra, nonostante Timbretti fosse davvero troppo abbondante sui primi due – il triplo e mezzo avanti e il doppio e mezzo con due avvitamenti – e Larsen fosse invece scarso sul secondo. Gli azzurri hanno però piazzato la zampata decisiva con un buonissimo triplo e mezzo indietro da oltre 73 punti e suggellato la prima posizione con il triplo e mezzo ritornato da poco più di 70, chiudendo a quota 345.15 punti e con una quarantina di punti di vantaggio sugli ucraini. Le sensazioni sono buone ma ci sarà senz’altro da lavorare ancora in futuro per questa giovane coppia sincro.


 

Senza storia invece la finale femminile sincro dal trampolino: troppo il divario tra Elena Bertocchi e Chiara Pellacani, qualificate ai Giochi Olimpici, e la coppia tedesca “di riserva” formata da Jana Lisa Rother e Saskia Oettinghaus, che nonostante l’età (23 anni entrambe) non hanno ancora l’esperienza sufficiente per gareggiare ad alti livelli. Le azzurre sono state superiori in ogni confronto, e per giunta sul doppio e mezzo avanti con avvitamento la Rother è arrivata completamente sbilanciata sul presalto, non riuscendo a fermarsi in tempo ed eseguendo tuffo nullo. Per le azzurre un doppio e mezzo indietro da rivedere, non al livello di quelli sfoderati in passato, ma in generale hanno dato una buona impressione: per loro 278.43 punti e oltre cento di vantaggio sulle tedesche.


Vi ricordiamo che potete rivedere entrambe le finali a questo link!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 × quattro =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share via
Copy link
Powered by Social Snap