British Diving Championships: Plymouth – Pellacani e Larsen in finale, Bertocchi e Timbretti out

La terza e ultima giornata di gare ai Campionati Britannici open di Plymouth si è aperta con le ultime due eliminatorie, dedicate alle gare “simbolo” per eccellenza – i 3 metri donne e la piattaforma uomini.

Ben ventinove le trampoliniste impegnate in un’eliminatoria con soli otto posti a disposizione per le britanniche e appena due per le eventuali atlete straniere classificate nelle prime posizioni; due le azzurre in gara, Chiara Pellacani ed Elena Bertocchi, ma soltanto la prima è riuscita a passare il turno. Per la Pellacani infatti percorso quasi netto, con quattro tuffi di ottima fattura e il quinto, il doppio e mezzo ritornato, un po’ “sporcato” ma a qualificazione già ampiamente centrata: la romana ha infatti condotto la classifica nella parte centrale di gara, cedendo la prima piazza all’altrettanto giovane Scarlett Mew-Jensen ma mantenendo un ottimo punteggio (302.25 punti) e la seconda piazza, che le ha garantito un’agevole qualificazione.

Niente da fare invece per la Bertocchi, alla ricerca della migliore condizione dopo un travagliato finale di stagione lo scorso anno, classificatasi all’ottavo posto a causa di un grave errore sul triplo e mezzo avanti: è riuscita a recuperare fino a rientrare tra le migliori, ma la presenza della svedese Gullstrand, della finlandese Hallaselka e della stessa Pellacani davanti a lei l’ha costretta a lasciare la competizione.

1 Scarlett Mew Jensen Dive London Aquatics Club 315.50
Pellacani Chiara (ospite) Italia 302.25
2 Grace Reid Dive London Aquatics Club 301.65
3 Maria Papworth Burrel Dive London Aquatics Club 279.10
Emma Gullstrand (ospite) Svezia 250.55
Lauren Hallaselka (ospite) Finlandia 245.75
4 Katherine Torrance City of Leeds Diving Club 239.45
Elena Bertocchi (ospite) Italia 236.60
5 Amy Rollinson Luton Diving Club 235.80
6 Clara Kerr Aberdeen Diving Club 235.10
7 Evelyna Johnson Southampton Diving Academy 231.30
8 Yasmin Harper City of Sheffield Diving Club 226.35
9 Tilly Brown Southampton Diving Academy 224.65
Clare Cryan (ospite) Irlanda 215.85
10 Emily Bearpark Edinburgh Diving Club 214.15
11 Summer Radcliffe Plymouth Diving 211.40
12 Maya Kutty Southampton Diving Academy 211.00
13 Marney Easen Southend Diving 209.60
14 Richelle Houlden City of Sheffield Diving Club 208.80
15 Ruby Thorne Dive London Aquatics Club 205.80
16 Alicia Blagg City of Leeds Diving Club 202.80
17 Jessie Millham Dive London Aquatics Club 201.55
18 Callie Eaglestone City of Leeds Diving Club 201.45
19 Millie Fowler Edinburgh Diving Club 193.30
20 Desharne Bent-Ashmeil Crystal Palace Diving Club 179.70
21 Louise Bradley Dive London Aquatics Club 176.70
22 Holly Waxman City of Leeds Diving Club 176.40
23 Evie Smith Crystal Palace Diving Club 175.75
24 Hannah Newbrook Dive London Aquatics Club 166.00

Il dettaglio gara delle due azzurre:

Chiara Pellacani, Italia

Round
Dive
#
M
DD
J1
J2
J3
J4
J5
J6
J7
Total
Points
Score
1
205
B
3
3.0
7
7
7
20½
61.50
61.50
2
5152
B
3
3.0
7
7
22½
67.50
129.00
3
107
B
3
3.1
8
22½
69.75
198.75
4
305
B
3
3.0
7
7
7
21
63.00
261.75
5
405
B
3
3.0
4
4
5
13½
40.50
302.25
15.1
Rank
(2)

Elena Bertocchi, Italia

Round
Dive
#
M
DD
J1
J2
J3
J4
J5
J6
J7
Total
Points
Score
1
5152
B
3
3.0
5
16½
49.50
49.50
2
205
B
3
3.0
6
6
6
6
6
6
18
54.00
103.50
3
107
B
3
3.1
2
2
2
2
3
20.15
123.65
4
305
B
3
3.0
7
7
7
7
21
63.00
186.65
5
405
C
3
2.7
6
6
6
6
18½
49.95
236.60
14.8
Rank
(8)

 

A seguire è toccato ai piattaformisti disputare la loro eliminatoria: assente l’idolo di casa Tom Daley per un risentimento muscolare (sarà il telecronista per la finale del pomeriggio), si sono sfidati i giovani Matthew Lee, Matthew Dixon e Noah Williams, oggi tutti sopra i 400 punti. Buona prova dell’azzurro Andreas Larsen, classificatosi al sesto posto con 379.40 punti e, essendo il secondo in classifica tra gli stranieri, potrà accedere alla finale del pomeriggio: molto buoni il triplo e mezzo indietro ed il triplo indietro dalla verticale, mentre dovrà rivedere qualcosa su ritornato e rovesciato.

Niente da fare invece per Eduard Timbretti Gugiu, al suo esordio in una selezione nazionale assoluta dopo l’acquisizione della cittadinanza italiana, classificatosi al quindicesimo posto: l’errore in apertura sul triplo e mezzo avanti ha condizionato il proseguimento della sua gara, e il triplo e mezzo rovesciato ha compromesso ogni speranza di recuperare.

1 Matty Lee Dive London Aquatics Club 460.20
2 Matthew Dixon Plymouth Diving 424.70
3 Noah Williams Dive London Aquatics Club 408.60
Constantin Popovici (ospite) Romania 386.30
4 Lucas Thomson Edinburgh Diving Club 385.10
Andreas Sargent Larsen (ospite) Italia 379.40
Martin Bang Christensen (ospite) Danimarca 371.90
Conrad Lewandowski (ospite) City of Sheffield Diving Club 330.00
5 Robbie Lee Southampton Diving Academy 329.60
6 Ben Cutmore Dive London Aquatics Club 327.00
7 Harrison Hartley City of Sheffield Diving Club 317.30
8 Hugo Thomas Dive London Aquatics Club 313.15
9 Euan McCabe Plymouth Diving 301.40
10 Alexander Walton Southampton Diving Academy 300.10
Eduard Timbretti (ospite) Italia 297.45
11 Connor West Plymouth Diving 286.70
12 Joe Stocking City of Leeds Diving Club 274.40
13 Josh Freeman Plymouth Diving 266.15
14 Angus Menmuir Edinburgh Diving Club 242.75

Ed ecco il dettaglio, prima di Larsen, poi di Timbretti:

Round
Dive
#
M
DD
J1
J2
J3
J4
J5
J6
J7
Total
Points
Score
1
407
C
10
3.2
5
6
5
5
14½
46.40
46.40
2
207
C
10
3.3
8
8
8
23
75.90
122.30
3
626
C
10
3.3
8
7
22½
74.25
196.55
4
307
C
10
3.4
5
5
5
5
15
51.00
247.55
5
107
B
10
3.0
7
8
22½
67.50
315.05
6
5154
B
10
3.3
7
19½
64.35
379.40
19.5
Rank
(6)

 

Round
Dive
#
M
DD
J1
J2
J3
J4
J5
J6
J7
Total
Points
Score
1
107
B
10
3.0
3
10½
31.50
31.50
2
407
C
10
3.2
6
6
7
4
6
18
57.60
89.10
3
626
C
10
3.3
6
6
6
6
18½
61.05
150.15
4
207
C
10
3.3
5
5
6
5
15
49.50
199.65
5
307
C
10
3.4
3
3
3
3
3
3
9
30.60
230.25
6
5253
B
10
3.2
7
7
7
7
6
7
21
67.20
297.45
19.4
Rank
(15)