British Diving Championship: Plymouth – secondo oro per la Pellacani, quarto posto per Larsen

Campionati Britannici Open si chiudono con un’ultima medaglia per la squadra della nazionale italiana impegnata a Plymouth: nella prima delle due finali di questo pomeriggio, infatti, Chiara Pellacani si è aggiudicata la medaglia d’oro vincendo nella specialità del trampolino 3 metri individuale. Per lei è il secondo oro nella manifestazione dopo quello nel sincro con Elena Bertocchi conquistato ieri sera.

La Pellacani aveva senz’altro i favori del pronostico per salire quantomeno sul podio, vista la più che buona prestazione di questa mattina dove si era classificata seconda e non prima solo per un errore sul finale. Anche la serie di gara della finale non è stata perfetta, con il doppio e mezzo rovesciato non impeccabile, ma gli altri tuffi sono stati di grande livello e ha condotto la gara con autorità, fino alla vittoria finale con il notevole punteggio di 318.85 punti.

Con lei sul podio Maria Papworth, quasi coetanea (18 anni compiuti lo scorso novembre, mentre la Pellacani li compirà a settembre) e oggi seconda classificata, e un’altra tuffatrice ospite, Emma Gullstrand, classe 2000, a completare un podio della “generazione Z”.

Chiara Pellacani (ospite) Italia 318.85
1 Maria Papworth Burrel Dive London Aquatics Club 309.30
Emma Gullstrand (ospite) Svezia 305.10
2 Grace Reid Dive London Aquatics Club 302.25
3 Scarlett Mew Jensen Dive London Aquatics Club 299.10
4 Katherine Torrance City of Leeds Diving Club 289.45
5 Yasmin Harper City of Sheffield Diving Club 271.95
6 Evelyna Johnson Southampton Diving Academy 244.85
7 Amy Rollinson Luton Diving Club 238.65
8 Clara Kerr Aberdeen Diving Club 237.35

Ecco il dettaglio dei suoi cinque tuffi:

Round
Dive
#
M
DD
J1
J2
J3
J4
J5
J6
J7
Total
Points
Score
1
205
B
3
3.0
8
8
8
23
69.00
69.00
2
5152
B
3
3.0
7
7
20
60.00
129.00
3
107
B
3
3.1
8
8
8
8
23½
72.85
201.85
4
305
B
3
3.0
6
6
6
17
51.00
252.85
5
405
B
3
3.0
7
7
7
8
22
66.00
318.85
15.1
Rank
(1)

 

A seguire la finale maschile dalla piattaforma, anche qui con un atleta azzurro in gara, Andreas Sargent Larsen. Per lui una prova decisamente migliore rispetto al mattino e senza particolari errori, anzi mantenendo una media più che discreta di poco più di 70 punti a tuffo: per agguantare il podio sarebbe servito uno sforzo superiore, ma il suo quarto posto è un buon segnale in vista delle future gare di selezione per la nazionale.

1 Matthew Dixon Plymouth Diving 503.85
2 Noah Williams Dive London Aquatics Club 483.00
3 Ben Cutmore Dive London Aquatics Club 457.05
Andreas Sargent Larsen (ospite) Italia 428.25
Constantin Popovici (ospite) Romania 411.90
4 Matty Lee Dive London Aquatics Club 399.30
5 Robbie Lee Southampton Diving Academy 344.45
6 Lucas Thomson Edinburgh Diving Club 323.45
7 Harrison Hartley City of Sheffield Diving Club 317.15

Il dettaglio dei suoi tuffi:

Round
Dive
#
M
DD
J1
J2
J3
J4
J5
J6
J7
Total
Points
Score
1
407
C
10
3.2
7
7
7
7
7
21
67.20
67.20
2
207
C
10
3.3
8
7
8
8
23
75.90
143.10
3
626
C
10
3.3
7
6
8
22½
74.25
217.35
4
307
C
10
3.4
7
7
7
7
7
7
21
71.40
288.75
5
107
B
10
3.0
8
8
8
8
9
24½
73.50
362.25
6
5154
B
10
3.3
7
7
7
20
66.00
428.25
19.5
Rank
(4)

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


17 − otto =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.