Trofeo di Natale: Bolzano – i risultati di venerdì pomeriggio.

La sessione pomeridiana del primo giorno di gare del Trofeo di Natale è iniziata con gli atleti della categoria ragazzi impegnati dal trampolino di 1 metro; ottima prestazione dell’esordiente in categoria Matteo Santoro (M.R. Sport) che in un colpo solo ha portato a casa la medaglia d’oro, il punteggio per i Campionati Europei Giovanili e quello per i Mondiali Giovanili! Molto bene anche Matteo Cafiero (CC Milano) che ha eseguito una serie di tuffi liberi molto complessa (con il doppio e mezzo rovesciato ed il doppio e mezzo ritornato), ma è incappato in un errore nell’ingresso in acqua del doppio e mezzo rovesciato: per lui la medaglia d’argento. Con la medaglia di bronzo al collo troviamo Leonardo Torres (Carabinieri), autore di un bel doppio e mezzo rovesciato.

Maia Biginelli (Fiamme Oro) è stata la protagonista della gara dalla piattaforma per la categoria juniores, vincendo di misura e superando il punteggio limite per gli Europei Giovanili; Chiara Pellacani (M.R. Sport), nonostante una serie gara “ridotta” (ha infatti eseguito solo gli obbligatori ed un libero dai 10 metri) e la doppia falsa partenza nella verticale (quindi tuffo nullo) si è aggiudicata la medaglia d’argento, mentre Elettra Neroni (Dibiasi) ha concluso in terza posizione.

Sempre per la categoria juniores, questa volta maschile, la gara si è svolta dal trampolino di 3 metri; finalmente ottenuta la cittadinanza italiana Eduard Timbretti Gugiu (Blu 2006) ha vinto la sua prima medaglia d’oro come atleta “in gara”, e lo ha fatto raggiungendo e superando il punteggio limite per gli Eurojunior. Ad una certa distanza Stefano Belotti (Bergamo Tuffi) secondo classificato, che è incappato in due errori, nel doppio e mezzo indietro carpiato e nel doppio e mezzo rovesciato carpiato, mentre Riccardo Giovannini (Fiamme Oro) si è piazzato in terza posizione.

Hanno concluso questa prima giornata di gare i tuffatori della categoria seniores, dalla piattaforma. La sfida è stata “a due”, tra Maicol Verzotto (Fiamme Oro) e Andreas Larsen (CC Aniene) e ha visto prevalere il piú esperto Verzotto, con Larsen in seconda posizione con una prestazione buona, ma a cui sono mancati gli “acuti”. Sul podio, accanto al fratello maggiore, anche Julian Verzotto (Carabinieri), medaglia di bronzo al suo esordio nella categoria maggiore.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


tre + quattordici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.