Trofeo di Natale: Bolzano – i risultati di venerdì pomeriggio.

La sessione pomeridiana del primo giorno di gare del Trofeo di Natale è iniziata con gli atleti della categoria ragazzi impegnati dal trampolino di 1 metro; ottima prestazione dell’esordiente in categoria Matteo Santoro (M.R. Sport) che in un colpo solo ha portato a casa la medaglia d’oro, il punteggio per i Campionati Europei Giovanili e quello per i Mondiali Giovanili! Molto bene anche Matteo Cafiero (CC Milano) che ha eseguito una serie di tuffi liberi molto complessa (con il doppio e mezzo rovesciato ed il doppio e mezzo ritornato), ma è incappato in un errore nell’ingresso in acqua del doppio e mezzo rovesciato: per lui la medaglia d’argento. Con la medaglia di bronzo al collo troviamo Leonardo Torres (Carabinieri), autore di un bel doppio e mezzo rovesciato.

Maia Biginelli (Fiamme Oro) è stata la protagonista della gara dalla piattaforma per la categoria juniores, vincendo di misura e superando il punteggio limite per gli Europei Giovanili; Chiara Pellacani (M.R. Sport), nonostante una serie gara “ridotta” (ha infatti eseguito solo gli obbligatori ed un libero dai 10 metri) e la doppia falsa partenza nella verticale (quindi tuffo nullo) si è aggiudicata la medaglia d’argento, mentre Elettra Neroni (Dibiasi) ha concluso in terza posizione.

Sempre per la categoria juniores, questa volta maschile, la gara si è svolta dal trampolino di 3 metri; finalmente ottenuta la cittadinanza italiana Eduard Timbretti Gugiu (Blu 2006) ha vinto la sua prima medaglia d’oro come atleta “in gara”, e lo ha fatto raggiungendo e superando il punteggio limite per gli Eurojunior. Ad una certa distanza Stefano Belotti (Bergamo Tuffi) secondo classificato, che è incappato in due errori, nel doppio e mezzo indietro carpiato e nel doppio e mezzo rovesciato carpiato, mentre Riccardo Giovannini (Fiamme Oro) si è piazzato in terza posizione.

Hanno concluso questa prima giornata di gare i tuffatori della categoria seniores, dalla piattaforma. La sfida è stata “a due”, tra Maicol Verzotto (Fiamme Oro) e Andreas Larsen (CC Aniene) e ha visto prevalere il piú esperto Verzotto, con Larsen in seconda posizione con una prestazione buona, ma a cui sono mancati gli “acuti”. Sul podio, accanto al fratello maggiore, anche Julian Verzotto (Carabinieri), medaglia di bronzo al suo esordio nella categoria maggiore.