FINA Diving GP: Bolzano – semifinali 1a giornata, è poker: tutti gli azzurri centrano la finale!

Continuano le buone prestazioni della nazionale italiana di tuffi nella giornata inaugurale del FINA Diving Grand Prix di Bolzano, dove i quattro azzurri qualificatisi in semifinale questa mattina dopo le eliminatorie (Giovanni Tocci, Lorenzo Marsaglia, Sarah Jodoin di Maria e Noemi Batki) hanno centrato tutti l’obiettivo della finale, e domani potranno gareggiare per le medaglie!

Ad aprire le gare sono stati gli uomini, con Giovanni Tocci e Lorenzo Marsaglia separati in due semifinali diverse: il romano, questa mattina secondo, è finito nel primo raggruppamento con i canadesi Mai Grover, il giapponese Suyama, il cinese Tai Xiaohu e lo svedese Sandell, mentre il cosentino, in eliminatoria terzo, è andato nel secondo con i colombiani Morales Restrepo, gli austriaci HartSchaller e il tedesco Lube.

Fortunatamente i due azzurri non hanno avuto alcuna difficoltà a restare tra i primi tre per l’intera durata della gara e si sono aggiudicati la qualificazione alla finale di domani, entrambi con la terza piazza. Per Marsaglia 382.05 punti finali e la certezza di aver potuto passare anche da secondo, se non avesse dovuto ripetere il quadruplo e mezzo avanti e quindi ricevuto la penalità. Per Tocci 390.60 punti senza particolari pecche, basterà curare i dettagli domani per poter, come l’altro azzurro, aspirare al podio.

In finale passano anche: il cinese Tai Xiaohu, il canadese Peter Mai, e i colombiani Sebastian MoralesDaniel Restrepo Garcia.

Il dettaglio dei due azzurri, che rivedremo in finale domani alle 18.45:

 

Anche le piattaformiste sono state divise in due semifinali diverse: mentre Noemi Batki (quarta in mattinata) ha affrontato la cinese Zhang, la svedese Ek, la colombiana Uribe, la rumena Muscalu e la russa Stepanova, Sarah Jodoin Di Maria (terza in eliminatoria) si è ritrovata nel raggruppamento con la canadese ed ex compagna di nazionale Celina Toth, l’australiana Hains, la rumena Tofan, la giapponese Wakabayashi e la russa Selvanovskaia.

Dopo un inizio incerto con due imprecisioni sul triplo e mezzo avanti e sul doppio e mezzo indietro con avvitamento, la Batki ha rimontato con due tuffi molto buoni (il doppio indietro con avvitamento dalla verticale e il triplo e mezzo ritornato), riuscendo a rimontare dal quinto al terzo e infine al secondo posto conclusivo, qualificandosi per la finale con 260.30 punti. Passano il turno anche la cinese Zhang Minjie e la svedese Ellen Ek.

Percorso ancora più netto per Sarah Jodoin Di Maria, che ha battagliato con la Toth per la prima posizione per l’intera durata della gara ed è riuscita a spuntarla proprio sul finale: per l’italo-canadese una gara regolarissima e con l’ottimo punteggio finale di 298.30 punti; oltre a lei e alla Toth, in finale passa la giovanissima rumena Crina Tofan, 14 anni quest’anno e probabile protagonista agli Europei giovanili.

Ed ecco il dettaglio delle azzurre, che rivedremo in finale domani alle 18.00:

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


18 − dieci =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.