RedBull World Series 2019: Irlanda – seconda tappa a Dublino, info e programma gare

Dopo la tappa inaugurale nelle Filippine, dove abbiamo visto i campioni in carica Gary Hunt e Rhiannan Iffland cominciare la stagione 2019 con una nuova vittoria, le grandi altezze delle RedBull World Series si spostano in Europa: il cambio climatico dal caldo subtropicale di El Nido al fresco di Dublino si farà certamente sentire, ma i cliff diver saranno ricompensati dal calore del pubblico locale che potrà assistere alle loro evoluzioni dal porto di Dún Laoghaire.

Anche quest’anno, la guida più completa per seguire e capire i tuffi dalle grandi altezze è solo su TuffiBlog!

Leggila per restare sempre aggiornato sui partecipanti, sul regolamento e su tutti i dettagli tecnici!

L’Irlanda ha già ospitato in tre edizioni una tappa di World Series sulle isole di Inis Mor, mentre è la prima volta in questa nuova location; situata nella periferia della capitale irlandese, Dún Laoghaire è un’iconica cittadina costiera con oltre 200 anni di storia alle spalle.

Se Hunt può eguagliare il suo record di sei vittorie di tappa consecutive vincendo in Irlanda, ci sarà il solito gruppetto di avversari pronto ad approfittare di ogni suo passo falso: in testa c’è sicuramente la rivelazione degli ultimi dodici mesi, il rumeno Constantin Popovici, che ha conquistato il posto da titolare con una seconda metà di 2018 da urlo e che, nonostante stia lavorando anche per la qualificazione a Tokyo 2020 da 10 metri, continua a stupire anche dalle grandi altezze, conquistando il secondo posto nelle Filippine. Senza dimenticare il messicano Jonathan Paredes, il campione del mondo in carica Steven LoBue, e tutti gli altri cliff diver che aspirano a fare del loro meglio. Ci sarà anche Alessandro De Rose tra i partecipanti, pronto a riscattare l’ultimo posto ottenuto nelle Filippine e ad aspirare ai due grandi obiettivi stagionali: rientrare tra i primi 10 al mondo per le World Series e difendere il bronzo iridato di Budapest 2017 ai Campionati Mondiali di Gwangju.

Per la categoria femminile, l’australiana Iffland si è aggiudicata nelle Filippine la dodicesima vittoria di tappa su diciotto nella storia delle World Series, un vero trionfo, ma le avversarie di questa edizione promettono battaglia: a El Nido non ha avuto vita facile contro la bielorussa Yana Nestsiarava e la canadese Lysanne Richard, e un’altra delle favorite, la messicana Adriana Jimenez, vorrà senza dubbio rifarsi della prestazione non brillante della prima tappa.

Saranno come sempre 24 i tuffatori in gara, di cui sedici permanent diver: dieci uomini (i britannici Gary Hunt e Blake Aldridge, gli statunitensi Steve LoBue, Andy Jones e David Colturi, il messicano Jonathan Paredes, il ceco Michal Navratil, il rumeno Constantin Popovici, l’ucraino Oleksiy Prygorov e il polacco Kris Kolanus) e sei donne (l’australiana Rhiannan Iffland, la bielorussa Yana Nestsiarava, la messicana Adriana Jimenez, la canadese Lysanne Richard, la britannica Jessica Macaulay e la statunitense Eleanor Smart). Altre otto wildcard (quattro uomini e quattro donne) potranno competere e provare a guadagnare punti utili per entrare tra i permanent diver del 2020.

Ecco il programma delle gare, aggiornato con gli orari italiani (vi ricordiamo che il fuso orario dell’Irlanda riporta un’ora in meno rispetto all’Italia):

Sabato 11 maggio
18.00: Round 1 donne (primo tuffo obbligatorio)
Round 1 uomini (primo tuffo obbligatorio)
19.30: Round 2 donne (secondo tuffo obbligatorio)
Round 2 uomini (secondo tuffo obbligatorio)

Domenica 12 maggio
18.00: Round 3 donne (primo tuffo libero)
Round 3 uomini (primo tuffo libero)
INIZIO TRASMISSIONI
19.30: Round finale donne (secondo tuffo libero)
Round finale uomini (secondo tuffo libero)

La trasmissione delle gare è garantita per i round finali. Anche quest’anno avremo modo di seguire la diretta attraverso molteplici canali: oltre che sul sito ufficiale, le grandi altezze saranno disponibili su Red Bull TVFacebook, e Twitter. La replica verrà resa disponibile qualche minuto dopo l’evento.

Video e foto per gentile concessione editoriale RedBull.

 

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


6 − 4 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci di TuffiBlog, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico insieme a Jetpack e Google Analytics. Leggi la nostra Policy.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi