FINA Diving Grand Prix: Rostock – terza giornata di finali, Cina e Germania pigliatutto

Giunge al termine la terza giornata di gare per il FINA Diving Grand Prix di Rostock; alla Neptun Schwimmhalle questa sera tre finali, a cominciare dalle finali sincro dalla piattaforma maschile e misto.

Nella finale maschile non c’è stata storia, con la coppia cinese formata da Zhang Peng Zhang Wenao che hanno fatto rapidamente il vuoto, non trovando alcuna resistenza nelle due coppie tedesche in gara; per loro 385.14 punti e la medaglia d’oro. Argento per la coppia juniores tedesca Tom Waldsteiner e Karl Schoene con 350.10 punti, di un soffio davanti a Florian Fandler e Lou Massenberg, terzi a 343.50 punti. Poiché la seconda coppia tedesca si ritrova automaticamente fuori classifica, va a podio anche la Romania con Constantin Popovici (che prosegue la sua preparazione mista tra tuffi tradizionali e dalle grandi altezze) e Catalin Cozma a quota 337.20 punti.

 

La prova sincro mista dalla piattaforma ha visto invece solo tre coppie in gara, che ovviamente sono salite tutte sul podio: l’oro è andato alla Germania con Christina Wassen e Florian Fandler (306.54 punti), l’argento alla Russia con Ekaterina Beliaeva e Viktor Minibaev (294.60 punti) e il bronzo alla Romania con Antonia Pavel e Aurelian Dragomir (240.24 punti).

 

Molto bella invece l’unica finale individuale della giornata, quella femminile dal trampolino 3 metri: le atlete non hanno risentito della stanchezza dei tre turni eliminatori nella stessa giornata e hanno eseguito bei tuffi, finendo tutte sopra quota 290 punti. È stata doppietta cinese con la più esperta Wei Ying  a vincere con 317.20 punti, battendo la più giovane Huang Xiaohui con 309.75 punti. Al terzo posto la promessa russa Uliana Kliueva, già medagliata a livello juniores e con una serie gara completa, a quota 300.30 punti: per lei la soddisfazione di battere le più esperte Jansen e Ilinykh.