Roma Junior Diving Cup: medaglie d’oro per Di Maria, Olmati, Moneta, Zebochin e Clari!

Questo giovedì pomeriggio allo Stadio del Nuoto di Roma si sono svolte quattro gare per la seconda giornata del Roma Junior Diving Cup.

Nella prima, il trampolino 3 metri femminile categoria juniores, solo 3 partecipanti: Sarah Jodoin Di Maria (MR Sport) nonostante due errori, uno nel triplo e mezzo avanti ed uno nel triplo e mezzo rovesciato, ha guadagnato la cima del podio, battendo Silvia Alessio (US Triestina), medaglia d’argento, e la tedesca Leonie Groll (Baden-Württemberg), medaglia di bronzo.

Successivamente si è svolta la gara della piattaforma per la categoria C1 maschi: Matteo Olmati (CC Aniene) è stato molto bravo a rimontare dopo l’errore nel doppio e mezzo avanti: il doppio e mezzo ritornato e sopratutto il doppio e mezzo indietro sono stati ottimi e gli hanno permesso di salire sul gradino più alto del podio, davanti a Matteo Santoro (Marina Militare) comunque autore di una bella gara.

Sul terzo gradino del podio, con la medaglia di bronzo al collo, Simone Conte (MR Sport) ancora esordiente C2.

Nella finale dal trampolino di 1 metro della categoria juniores maschi la medaglia d’oro, con record personale, è andata ad Alessio Moneta (CC Aniene) grazie ad un’ottima gara; in seconda posizione Ahmad Qali (Kuwait) che ha approfittato del tuffo nullo di Davide Baraldi (CC Aniene) per mettersi la medaglia d’argento al collo.

Baraldi ha provato una serie gara di tutto rispetto con diversi tuffi ad alto coefficiente di difficoltà e proprio il triplo e mezzo avanti raggruppato gli è stato “fatale”; nonostante gli zero punti ottenuti Davide ha comunque vinto la medaglia di bronzo.

L’ultima gara di oggi è stata quella del sincro femminile da 3 metri, con 10 coppie in gara. La coppia più esperta e preparata era sicuramente quella formata da Lucia Zebochin ed Alissa Clari, che non ha caso ha stra-vinto con quasi 50 punti di vantaggio; bella sfida per la seconda posizione tra la coppia della Bentegodi formata da Elisa Pizzini ed Anna Fainello contro la coppia della MR Sport con Angelica Piredda e Irene Pesce.

Sempre molto vicine in termini di punteggio, la coppia romana ha dovuto “cedere il passo” alle avversarie veronesi, che così si sono aggiudicate la medaglia d’argento, a causa di un errore di tempismo nell’uno e mezzo ritornato.

Appuntamento a domani per la giornata conclusiva del Roma Junior Diving Cup!