Mondiali Giovanili: Kyiv – La conclusione!

Ieri pomeriggio si sono conclusi i Campionati Mondiali Giovanili di tuffi: le ultime due finali purtroppo non hanno visto atleti azzurri in gara.

Nella finale dei tuffi sincronizzati femminili dal trampolino di 3 metri tutti credevano che la vittoria della coppia cinese fornata da Tong Ma e Rui Zhang sarebbe stata scontata, ma cosí non é stato. Fino al 3º tuffo, il doppio e mezzo ritornato carpiato, tutto era andato per il meglio, ma nel doppio e mezzo indietro carpiato la Zhang ha commesso un errore nell’entrata, facendo perdere parecchi punti alla coppia. Le coppie della Russia, Uliana Kliueva e Vitaliia Koroleva, Giappone, Rin Kaneto e Mai Yasuda, Canada, Margo Erlam e Mia Valleé, e Stati Uniti, Maria Coburn e Bridget O’Neil, hanno fiutato la possibilitá di agguantare l’oro e la tensione é salita alle stelle!

Ma nessuna coppia é riuscita ad approfittarne, anzi in molte hanno commesso errori ed imprecisioni tipiche di chi é sotto stress e cosí la Cina ha vinto la sua ennesima medaglia d’oro. Quella d’argento é andata alla Russia e, a sorpresa, il bronzo lo hanno vinto le tuffatrici giapponesi.

1 Tong MA and Rui ZHANG China 265.50
2 Uliana KLIUEVA and Vitaliia KOROLEVA Russia 255.00
3 Rin KANETO and Mai YASUDA Japan 254.28
4 Margo ERLAM and Mia VALLÉE Canada 249.12
5 Maria COBURN and Bridget O’NEIL United States of America 247.41
6 Scarlett MEW JENSEN and Yasmin HARPER Great Britain 240.60
7 Anna ARNAUTOVA and Sofiia LYSKUN Ukraine 239.01
8 Adriel Itaii NERI PROA and Frida Catherin ZUÑIGA GUZMAN Mexico 237.30
9 Julia DENG and Anna SHYRYKHAY Germany 236.16
10 Alysha KOLOI and Sophie JOHNSON Australia 234.30
11 Rebeca Maria NASCIMENTO DE SANTANA and Anna Lucia RODRIGUES MARTINS DOS SANTOS Brazil 228.57
12 Bailey Savannah HEYDRA and Kerry-Leigh MORRISON South Africa 183.15
13 Yin Ting LEE and Yuen Ki LIU Hong Kong 181.80
14 Catalina AROS and Marieli URRIOLA Chile 173.76

La gara finale é stata la piattaforma maschile della categoria “A” maschile, che é stata altamente spettacolare; il cinese Junjie Lian ha condotto una gara spettacolare e quasi perfetta, con tuffi ad altissimo coefficiente di difficoltá come il triplo e mezzo rovesciato e il quadruplo e mezzo avanti. Ha commesso un solo errore oltretutto in quello che all’apparenza é il suo tuffo piú facile, il doppio e mezzo indietro con avvitamento, ma ha comunque vinto la gara con 46 punti di vantaggio sul russo Ruslan Ternovoi, anche lui bravissimo.

Ternovoi, che ha sbagliato la verticale con triplo salto mortale indietro, ha eseguito il triplo e mezzo ritornato ed il triplo e mezzo rovesciato in maniera pressocché perfetta, tanto da raggiungere la massima votazione possibile nel rovesciato, il “10”!

Vani gli sforzi del cinese Zheng Li, che portava la serie gara piú difficile di tutti, con il triplo e mezzo ritornato carpiato e il triplo e mezzo indietro carpiato: purtroppo per lui i suoi tuffi erano buoni, ma non impeccabili, non é quindi riuscito a raggiungere gli avversari; per lui dunque “solo” una medaglia di bronzo.

1 Junjie LIAN China 589.30
2 Ruslan TERNOVOI Russia 543.90
3 Zheng LI China 523.55
4 Rylan WIENS Canada 516.40
5 Matthew DIXON Great Britain 513.00
6 Shuta YAMADA Japan 485.55
7 Noah WILLIAMS Great Britain 484.10
8 Oleh SERBIN Ukraine 474.00
9 Laurent GOSSELIN-PARADIS Canada 464.55
10 Lou MASSENBERG Germany 457.15
11 Jellson JABILLIN Malaysia 455.75
12 Shutaro NAKA Japan 454.30

 

Il medagliere è ancora una volta dominato dalla Cina, che si è aggiudicata 14 delle 17 medaglie d’oro in palio (le altre a Gran Bretagna, Colombia e Canada) e 8 delle 12 medaglie d’argento possibili. Bene Russia e Stati Uniti, che però non sono riuscite ad arrivare all’oro, mentre la classifica generale vede ben 13 nazioni a medaglia.

ORO ARG BRO
Cina 14 8 2
Gran Bretagna 1 2 0
Colombia 1 0 1
Canada 1 0 1
Russia 0 3 3
Stati Uniti 0 3 1
Germania 0 1 0
Australia 0 0 3
Giappone 0 0 2
Ucraina 0 0 1
Romania 0 0 1
Messico 0 0 1
Svezia 0 0 1