Menu Chiudi

Europei Giovanili: Helsinki – decimo posto per il team azzurro.

Posted in Campionati Europei, Competitions, Diving, Gare, Giovanile, Nazionale Giovanile, Results, Risultati, Tuffi

La gara di apertura dei Campionati Europei Giovanili di Helsinki 2018 ha riservato un passo falso alla nazionale juniores italiana: il jump event, una specialità di squadra in cui negli ultimi due anni avevamo ottenuto non poche soddisfazioni, non ha rappresentato l’inizio esplosivo che ci saremmo aspettati.

In vasca a rappresentare l’Italia quattro tuffatori: Davide Baraldi, Stefano Belotti, Riccardo Giovannini, Chiara Pellacani. Le regole per il jump event sono rimaste le stesse, e ogni nazione può schierare da due a quattro tuffatori, non dello stesso sesso, che devono cimentarsi in cinque tuffi a turno: un tuffo sincronizzato misto da 1 metro; un tuffo da 1 metro; un tuffo sincronizzato misto da 3 metri; un tuffo da 3 metri e un tuffo dalla piattaforma, questi ultimi entrambi senza limitazioni nei gruppi.

La serie degli azzurri ha visto qualche difficoltà proprio negli ultimi due tuffi, assegnati a Baraldi e a Giovannini per sfruttare le loro capacità nei tuffi ad alto coefficiente; purtroppo il doppio e mezzo con due avvitamenti di Baraldi è stato molto impreciso, e il tuffo indietro dalla verticale di Giovannini non ha fruttato i punti sperati per recuperare posizioni. Buoni invece i tuffi da 1 metro di Pellacani-Belotti e di Baraldi, che sarebbero stati al livello delle nazioni sul podio.

Poiché quasi tutte le squadre si sono trovate in difficoltà su uno o due tuffi, la classifica, almeno dal quarto posto in giù, è stata cortissima: soltanto 4.70 punti separano l’Austria, oggi medaglia di legno, dal decimo posto dei tuffatori azzurri, che potranno però rifarsi nelle gare individuali e sincro che iniziano già da domani.

Gara a parte per il podio, dove Russia, Gran Bretagna e Germania hanno schierato il meglio del loro arsenale, con atleti già stabilmente in rosa nazionale: dominio dei tedeschi con 294.45 punti, grazie soprattutto agli ottimi tuffi di Lena Hentschel e Lou Massenberg, visti anche in Coppa del Mondo. Argento ai russi con 272.10 punti, con quattro atleti grandi favoriti per le medaglie (Kliueva, Ivanov, Lebedev e Malofeev), mentre i britannici si “accontentano” del bronzo con 269.40 punti.

Share via
Copy link
Powered by Social Snap