GP di Bolzano: Pioggia di medaglie!


Una mattinata ricca di successi e medaglie per il team Italia impegnato nella terza giornata di gare del Fina diving Grand Prix di Bolzano.

La prima soddisfazione é arrivata dalla coppia Chiara Pellacani e Noemi Batki che nel sincro dalla piattaforma hanno vinto la medaglia d’ORO!!

Dopo un feroce testa a testa con le atlete britanniche Bower e Banks, le due azzurre le hanno staccate grazie al loro ultimo tuffo, il piú difficile: il doppio e mezzo indietro con un avvitamento e mezzo! Una bella soddisfazione in vista degli imminenti Mondiali di Budapest e un’ulteriore conferma dell’ottima intuzione avuta dai tecnici Domenico Rinaldi e Nagy Ibolya.

La seconda gara, il sincro maschile dal trampolino, ha visto impegnate due coppie azzurre: Gabriele Auber con Lorenzo Marsaglia e Giovanni Tocci con Francesco Porco.

Tra russi, colombiani e spagnoli la concorrenza non è mancata, ma gli azzurri sono sempre stati in lotta per una medaglia. Auber e Marsaglia sempre o primi o secondo con i russi, i fratelli Novoselov, Tocci e Porco sempre terzi.

Purtroppo al quarto giro la coppia cosentina non ha eseguito il tuffo, il doppio e mezzo avanti con due avvitamenti, totalizzando zero punti; Francesco dopo il presalto è atterrato malissimo e da lì non è riuscito a tuffarsi. Un peccato perché poi il triplo e mezzo rovesciato è andato a buon fine, ma con un tuffo in meno la gara era ormai andata.

Auber e Marsaglia dopo uno spettacolare triplo avvitamento e mezzo rovesciato da 79 punti hanno continuato bene, sempre molto sincronizzati anche se potevano essere più precisi nelle entrate in acqua: hanno perso una decina di punti per strada, ma hanno concluso comunque con una bella medaglia di BRONZO.

Anche per loro un’ottima prova generale in vista di Budapest!

La mattinata si è conclusa con il sincro misto dalla piattaforma con Maicol Verzotto e Noemi Batki: per loro una sfida “a due” con la coppia britannica formata da Gemma Mc Arthur e Lucas Thompson.

Anche per i nostri “veterani” è arrivata la medaglia più pregiata, quella d’ORO, al culmine di una gara ben condotta, con ottimi tuffi sempre molto sincronizzati!