Gran Premio Atleti Azzurri: Roma – la giornata conclusiva.

Siamo giunti alla conclusione dell’edizione 2017 del Gran Premio Atleti Azzurri d’Italia: è stata una fantastica manifestazione, le gare ed i risultati non sono mai stati scontati e si sono concluse le prove di selezione per la nazionale giovanile.

Come di consueto la giornata è iniziata con le gare in contemporanea della categoria C1, con i maschi da 1 metro e le femmine da 3 metri.

Da 1 metro Matteo Cafiero (Ice Club Como) è stato autore di una bella rimonta, sorpassando all’ultimo i suoi diretti avversari, Stefano Belotti (Bergamo Nuoto) arrivato secondo e Luca Mion (Bolzano Nuoto), oggi terzo.

Per il trampolino da 3 metri femminile ancora una volta troviamo in cima alla classifica Virginia Tiberti (Aniene); nonostante sia di un anno più giovane riesce comunque ad imporsi grazie alla sua forza esplosiva; la medaglia d’argento è andata a Sara Buzzoni (Canottieri Mincio), che ha mancato il doppio e mezzo ritornato, altrimenti avrebbe sicuramente potuto ambire all’oro, e infine in terza posizione Carolina Cammeo (Dibiasi).

A chiudere la mattinata sono stati i ragazzi dalla piattaforma: Riccardo Giovannini (Fiamme Oro) si conferma come miglior esponente di questa specialità, vincendo anche oggi e ottenendo il pass per gli Europei giovanili. Buona la prova di Eduard Timbretti (Blu 2006) che ottiene la medaglia d’argento, superando di 14 punti Kay Torres (Carabinieri) oggi terzo ma comunque anche lui qualificato, essendo l’unico altro atleta ad aver raggiunto e superato il punteggio richiesto. Poiché Timbretti è un atleta straniero tesserato per una società italiana, sul podio sale anche Marcello Meringolo (Cosenza Nuoto).

Nel primo pomeriggio il risultato della gara delle ragazze dal trampolino di 1 metro ha sorpreso più di una persona, non tanto per il podio, ma per i punteggi che hanno stravolto le previsioni delle selezioni.

Maia Biginelli (Fiamme Oro) ha vinto la medaglia d’oro, ma sopratutto ha raggiunto il punteggio per ottenere il pass agli Eurojuniors per soli 60 centesimi, superando così Elettra Neroni (Dibiasi) e prendendone il posto nella squadra nazionale! Per la Neroni quindi una medaglia di bronzo molto amara, mentre in seconda posizione si è piazzata Matilde Borello (Blu 2006).

La penultima gara in programma, la piattaforma maschile per la categoria juniores, ha visto protagonista Antonio Volpe (Cosenza Nuoto), che con venti punti di vantaggio è salito sul gradino più alto del podio, davanti a Loris Sembiante (Fiamme Oro), medaglia d’argento; proprio loro due dovrebbero essere gli atleti che vedremo agli Europei di Bergen, a discapito di Samuel D’Alessandro (Triestina Nuoto), oggi medaglia di bronzo, che era il terzo tuffatore in corsa per qualificarsi.

La prova che ha concluso la manifestazione è stata il trampolino 3 metri juniores femmine dove Laura Granelli (Bergamo Nuoto) ha, dopo un periodo “nero” in cui non riusciva ad ingranare la marcia giusta, conquistato non solo la medaglia d’oro, ma anche il punteggio per il pass europeo, unica in questa specialità della sua categoria. Un vero trionfo per lei oggi.

La medaglia d’argento invece è andata a Silvia Alessio (Triestina Nuoto) e quella di bronzo a Giulia Vittorioso (MR Sport), e con l’ultima premiazione è anche calato il sipario sul Gran Premio Atleti Azzurri d’Italia: le premiazioni del GP avverranno durante i Campionati Italiani di Categoria che si terrannoa luglio, sempre a Roma.