Menu Chiudi

RedBull World Series 2016: Giappone – La prima volta a Shirahama, info e programma gare.

Posted in Atleti, Cliff Diving, Competitions, Diving, Gare, Grandi Altezze, High Diving, Programmi gare, Tuffi

sandanbeki

Una tappa inedita per la stagione 2016 delle RedBull Cliff Diving World Series, il torneo di tuffi dalle grandi altezze che arriva in Giappone, a Shirahama, per la prima volta dalla sua fondazione. La scogliera di Sandanbeki, nel sud dell’isola di Honshū, sarà infatti la nuovissima location per il circuito, che vedrà qui svolgersi l’ottava tappa: un’ambientazione a fortissimo impatto naturalistico – fa parte infatti di un ampio Parco Nazionale, che custodisce vestigia di pirati medievali del posto – che non mancherà di affascinare gli atleti partecipanti.

(leggi la guida ai tuffi dalle grandi altezze)

Si tratta anche della penultima chiamata per Jonathan Paredes dopo il modesto – per le sue qualità di eleganza e pulizia – quinto posto in Bosnia: il messicano dovrà non solo vincere, ma sperare che Gary Hunt – che pure ha mancato la vittoria nelle ultime tre tappe, cosa mai accaduta dal 2009 a oggi – venga arginato da altri concorrenti per recuperare parte del grande svantaggio (220 punti). I due dovranno guardarsi anche da Michal Navratil, attualmente terzo, vincitore sia in Galles che in Bosnia e alla caccia di una tripletta riuscita, finora, solo allo stesso Hunt.

Gli altri due posti in palio per la partecipazione diretta alle World Series 2017 (solo i primi cinque in classifica finale sono certi della riconferma) saranno il premio della gara tra i due americani Steven LoBue e Andy Jones, e il colombiano Orlando Duque; qualche speranza anche per il russo Artem Silchenko, autore di un’ottima seconda parte di stagione, mentre l’altro americano David Colturi non farà parte delle ultime due tappe.

Lotta a due sempre più serrata, invece, tra la wildcard Rhiannan Iffland e la “titolare” Lysanne Richard: vittorie nelle tappe in USA, Portogallo e Galles per l’australiana, avanti di soli 80 punti, mentre la canadese ha trionfato a Polignano a Mare e Mostar. Mentre il terzo posto di Cesilie Carlton sembra abbastanza saldo, è apertissima la gara per il quarto e ultimo posto di qualificazione diretta alle World Series 2017: in gara tutte le titolari, compresa l’americana e campionessa uscente Rachelle Simpson.

 

Gli atleti “fissi” di questa edizione delle World Series, a eccezione di Colturi, saranno regolarmente presenti: per gli uomini, i britannici Gary Hunt e Blake Aldridge, gli americani Andy Jones e Steven LoBue, il colombiano Orlando Duque, i messicani Jonathan Paredes e Sergio Guzman, il russo Artem Silchenko e il ceco Michal Navratil; per le donne, le americane Rachelle SimpsonCesilie Carlton e Ginger Huber, la messicana Adriana Jimenez, l’australiana Helena Merten, la canadese Lysanne Richard.

Le wildcard per questa tappa non sono state annunciate, a eccezione del nostro Alessandro De Rose, che avrà un’altra occasione per migliorare quello che è già il suo best ranking nelle World Series (è attualmente dodicesimo in classifica) e dell’australiana Rhiannan Iffland.

PROGRAMMA GARE (ora italiana)

Sabato 15 ottobre
5:25 Primo Round Donne
5:45 Primo Round Uomini
6:20 Secondo Round Donne

Domenica 16 ottobre
6:15 Secondo Round Uomini
6:50 Inizio diretta RedBull TV

7:05 Terzo Round Uomini
7:45 Finale Donne
8:10 Finale Uomini

La trasmissione delle gare è garantita per le fasi finali della gara, che saranno trasmesse tramite le app di RedBull TV, disponibili per qualsiasi tipo di dispositivo mobile e per le principali console, e sul sito ufficiale delle World Series. La replica verrà resa disponibile qualche minuto dopo l’evento.

Foto: Red Bull Content Pool

Share via
Copy link
Powered by Social Snap