Campionati Europei: Londra – doppietta Cagnotto-Bertocchi, l'Aquatics Centre è azzurro!

WhatsApp-Image-20160511Tania Cagnotto, campionessa mondiale ed europea in carica, ed Elena Bertocchi, finalista agli europei del 2014: questa mattina ai Campionati Europei di Londra hanno “monopolizzato” l’eliminatoria da trampolino di 1 metro e hanno affrontato la finale con il piglio di chi ha chiaro in testa il suo obiettivo.

Ma i tuffi sono uno sport pieno di sorprese anche quando gli atleti in gara sembrano inserirsi in una gerarchia di talento, abilità ed eleganza già stabilita, e la finale di questa sera non ha fatto eccezione, regalando inaspettate emozioni e una gioia che va oltre le più rosee previsioni!

Dopo un ritornato da favola da oltre 61 punti, infatti, Tania ha sbagliato il doppio e mezzo avanti: un errore decisamente non da lei, così come ha sorpreso la Fedorova che ha “toccato” la tavola con lo stesso tuffo! Alla fine della seconda rotazione Tania si è ritrovata addirittura sesta, molto dietro la Bazhina che sembrava già avviata, a quel punto, verso la vittoria; invece anche la russa ha fatto una battuta a vuoto, sull’uno e mezzo rovesciato, e così ha ceduto non solo il primo posto alla padroncina di casa Reid, ma si è fatta sopravanzare da Elena Bertocchi, autrice di una gara regolare e precisa, condotta con molta eleganza.

Tania non si è invece lasciata prendere dal panico: col piglio della campionessa ha recuperato due posizioni con un uno e mezzo indietro davvero notevole per poi tornare davanti a tutte con un avvitamento altrettanto superbo.

Le nostre azzurre si sono ritrovate davanti a tutte prima dell’ultimo tuffo e hanno compiuto l’impresa: prima Elena ha messo il suggello alla sua “gara perfetta” con l’avvitamento da 57 punti, poi Tania ha chiuso i giochi con il “suo” rovesciato da 56! La Bazhina ci ha provato, ma non è riuscita a conquistare altro che la medaglia di bronzo, finendo dietro Elena per 55 centesimi e sancendo una doppietta italiana che è riuscita una sola altra volta nella storia, agli Europei di Torino 2009!

Sorprendente la giovanissima tedesca di origini polacche Stawczynski, che a diciannove anni e al suo secondo Europeo ha sopravanzato atlete ben più esperte e talentuose, così come la diciottenne, e polacca al cento per cento, Skrzek: per loro il sesto e il decimo posto rispettivamente, grazie alla regolarità dimostrata e a un certo potenziale tecnico-atletico. Deludenti invece le britanniche, molto incostanti in una gara che ha visto trionfare l’Italia!

risultati