Fina Diving World Series: Dubai – Batki e Verzotto quinti nel sincro misto

4b002ffa-0a17-49e4-996a-5040b5ea88e4

Con nessun italiano in gara nelle gare individuali, abbiamo aspettato la gara del sincro misto dalla piattaforma per veder rappresentare i colori azzurri da Noemi Batki e Maicol Verzotto.

Cambio di serie per i nostri azzurri, che rispetto alla tappa cinese della scorsa settimana hanno introdotto il doppio e mezzo rovesciato; come ha dichiarato la Batki su Facebook al termine del week-end di gare a Pechino, la scelta è stata concordata per permetterle di risolvere i suoi personali problemi con il tuffo con avvitamento indietro (per lo stesso motivo ha scelto di non prendere parte alla gara individuale di oggi).

La prova si può dire soddisfacente, anche se i punteggi non impossibili da parte delle altre coppie in gara autorizzavano a pensare all’impresa: Noemi e Maicol hanno chiuso sì al quinto posto, ma a circa 17 punti dal bronzo e a meno di 20 dall’argento. A pesare sui tuffi liberi, comunque tutti sopra i 60 punti, la diversa esecuzione da parte dei singoli: più preciso Verzotto rispetto alla Batki, tranne proprio sul rovesciato.

Tai Xiaohu e Yani Chang per la Cina hanno conquistato un facile oro con 349.74 punti: per la giovanissima piattaformista anche dei 10 in alcuni dei suoi liberi. Al secondo posto ancora una volta i canadesi Benfeito e Riendeau con 307.38 punti, mentre il bronzo è stato appannaggio dei russi Timoshinina-Shleikher con 305.22. Il punteggio finale per la coppia italiana Batki-Verzotto è invece di 288.30 punti.

Altre due le finali odierne: in quella femminile dalla piattaforma, dopo le semifinali in cui si era messa in mostra approfittando di un momento di appannamento delle cinesi, Pandelela Rinong non è riuscita a ripetersi in finale e si è dovuta accontentare della medaglia di legno. Oro e argento vanno a Liu Huixia (397.30 punti) e Si Yajie (395.15 punti) rispettivamente, mentre il bronzo va all’australiana Melissa Wu, forte di un programma eseguito ad altissimi livelli, con 382.60 punti. Menzione d’onore alla canadese Filion, in pieno recupero dopo il brutto infortunio di questo inverno.

La classifica completa: Liu Huixia 397.30, Si Yajie 395.15, Melissa Wu 382.60, Pandelela Pamg 364.85, Tonia Couch 356.60, Roseline Filion 333.45.

Altra doppietta cinese nella finale maschile dal trampolino, con Cao Yuan che ha dominato la gara e He Chao che è riuscito in una spettacolare rimonta grazie a un quadruplo e mezzo avanti da 104.50 punti, superando di poco più di un punto e mezzo Rommel Pacheco. Laugher, secondo fino all’ultimo tuffo, ha sbagliato malamente il triplo e mezzo indietro, finendo quinto.

La classifica completa: Cao Yuan 535.65, He Chao 507.50, Rommel Pacheco 505.80, Evgenii Kuznetsov 487.05, Jack Laugher 484.00, Illya Kvasha 466.60.