Categoria Indoor: Trieste – Tocci vince e convince, brava la Bertocchi.

  Il pomeriggio del secondo giorno di gare dei Campionati Italiani di categoria indoor ha preso il via con le atlete juniores dal trampolino di 1 metro: bene Camilla Tramentozzi (Dibiasi, 324.05 punti) che grazie ad una buona serie di tuffi regolare ha avuto la meglio sulla piú esperta Laura Granelli (Bergamo Nuoto, 275.55 punti) incappata in diversi errori nei tuffi liberi. Al terzo posto Silvia Alessio (Triestina Nuoto, 273.05 punti) che nonostante un erroraccio nel doppio e mezzo avanti é riuscita comunque a scavalcare Camilla Magnolini (CC Aniene), quarta a 15 centesimi di distanza. 

   

Bella gara per Antonio Volpe (Cosenza Nuoto) che si é imposto dalla piattaforma categoria juniores, presentando anche due tuffi liberi dalla piattaforma di 10 metri, il doppio e mezzo rovesciato ed il triplo e mezzo avanti carpiato. L’ottimo punteggio di 427.90 lo mette in lizza per la convocazione nella squadra degli Europei giovanili. 

Dietro di lui, medaglia d’argento, un altro atleta della Cosenza Nuoto: Francesco Porco (361.00 punti), mentre la medaglia di bronzo é andata ad Ettore Lalli (CC Aniene) con 334.95 punti. 

   
Le gare della categoria seniores sono comunque state le piú interessanti: per la femminile bello il duello tra Maria Marconi (Fiamme Gialle) ed Elena Bertocchi (CS Esercito) che oltre a giocarsi la medaglia d’oro si stanno combattendo anche la qualifica per gli Europei di Londra, sfida che si concluderá ad aprile a Bolzano agli Assoluti invernali.

Oggi la vittoria ha arriso alla Bertocchi che 276.75 punti ha scavalcato la Marconi, comunque seconda a quota 269.10 punti. A chiudere il podio Laura Bilotta (Fiamme Oro) con 276.75 punti. 

   
Nell’ultima gara ancora una vittoria per Giovanni Tocci (CS Esercito) e che vittoria! L’atleta cosentino, sull’onda della qualifica olimpica, ha confermato il suo ottimo stato di forma giá visto ieri nella gara da 1 metro. A parte un’imprecisione nell’ingresso in acqua del triplo e mezzo rovesciato e del doppio mezzo indietro Giovanni é stato autore di una gara quasi perfetta che lo ha portato a quota 439.15 punti e ovviamente a vincere la gara.

Bene anche Michele Benedetti (Marina Militare) che se non avesse commesso falsa partenza nell’avvitamento rovesciato, avrebbe potuto insidiare il tuffatore dell’Esercito, ma si é dovuto accontentare della seconda posizione con 408.55 punti.

Bronzo per Gabriele Auber (Marina Militare) che porta a casa una prestazione regolare, senza grossi errori e con delle ottime premesse per fare ancora meglio. Per lui 380.60 punti.