Coppa del Mondo: Rio – Tocci-Chiarabini, avanti col brivido

AgdQSCIGwmteFLkp25JrhZr224dzfvyuivYh2Xh8Q-QS

Inizio ad alta tensione per l’avventura della spedizione azzurra, di scena a Rio per la Coppa del Mondo e alla caccia degli ultimi posti utili per le Olimpiadi. Chiarabini e Tocci, coppia sincro dal trampolino, rischiano tantissimo in eliminatoria, dove hanno conseguito il dodicesimo posto finale con 363.09 punti, posizione al di sotto sia rispetto alle attese e alle speranze, sia rispetto alle potenzialità espresse nella scorsa stagione. La qualificazione in finale arriva infatti grazie agli errori altrui, in tre casi proprio all’ultimo tuffo.

La gara degli azzurri è stata poco incisiva già negli obbligatori (47.40 l’ordinario indietro, 45.00 l’avvitamento), dove non si sono mossi dal tredicesimo posto. Un piccolo recupero si è visto con l’inizio dei liberi, grazie a un buon triplo e mezzo avanti da quasi 69 punti e ai contemporanei errori di Russia, Francia e Ucraina.

Tuttavia è mancata l’occasione per dare una svolta alla gara e non ritrovarsi a soffrire fino all’ultimo, e i problemi di Tocci si sono palesati, come già accaduto di recente, sui tuffi a più alto coefficiente: 69 punti sul quadruplo e mezzo, ancora un buon risultato, ma soltanto 61.95 sul triplo e mezzo rovesciato, che ha rischiato di mettere KO le speranze di una finale in extremis.

Neanche il triplo e mezzo ritornato, solitamente il loro cavallo di battaglia, ha fruttato più di 70 punti. È stato comunque il loro miglior tuffo, grazie a una buona sincronia, ed è bastato a superare sul filo di lana le tre coppie che si ritrovavano nelle posizioni appena sopra l’Italia al penultimo tuffo: troppo bassi, infatti, i punteggi di Austria, Francia e Venezuela all’ultima rotazione per restare al di sopra della nostra coppia. Clamorosa l’eliminazione dell’Ucraina, coppia data per favorita: esito disastroso sul quadruplo e mezzo avanti e comunque mai tra le migliori dodici per tutta la durata dei tuffi liberi.

La possibilità del sogno olimpico per Chiarabini e Tocci per fortuna continua, ma sarà necessario fare molto meglio e arrivare almeno al settimo posto nella finale di questa sera (le 23:15 in Italia), ammesso che Cina, Russia e Gran Bretagna siano a loro volta tra le prime sette coppie. Il Brasile, l’altra coppia già qualificata per le Olimpiadi, è stata eliminata con il 18° posto.

3m_M_eliminatoria

 

Nell’altra eliminatoria di giornata, il sincro dalla piattaforma femminile, si è deciso soltanto l’ordine di classifica, in quanto le coppie iscritte erano soltanto dieci. Davanti a tutte le immancabili cinesi, mentre alle loro spalle si sono distinte le malesi Pamg e Cheong, scuola in forte ascesa negli ultimi anni, che si prenotano per una storica qualificazione olimpica anche in questa specialità. In difficoltà le russe Petukhova e Timoshinina, campionesse europee, e le britanniche Couch e Barrow.

PT_F_eliminatoria

 

Foto: G. Aor