Campionati Europei giovanili: Mosca – Antonio Volpe undicesimo in finale.

11657426_10205835359917439_855476030_nPurtroppo le notizie che arrivano dalla piscina di Ozero Krugloe, Mosca, sono poche: oggi hanno preso il via i Campionati Europei giovanili di tuffi riservati alla categoria “B” (Ragazzi), dove sono impegnati 5 azzurrini: Alessio Moneta, Antonio Volpe, Livia Cosoli, Camilla Tramentozzi e Giulia Vittorioso.

Impegnati oggi prima Antonio Volpe e Alessio Moneta, nell’ eliminatoria dal trampolino di 1 metro; dei due solo Volpe è riuscito a passare il turno, con il settimo posto nella classifica (353,45 punti), mentre Moneta è stato il primo degli eliminati, fermato al tredicesimo posto da un errore sull’uno e mezzo indietro, fuori per appena 45 centesimi di punto.

Moneta 1 metro

Alla seconda eliminatoria, che non è stata la piattaforma femminile, ma il trampolino da 3 metri femminile, hanno preso parte Giulia Vittorioso e Camilla Tramentozzi, ma nessuna delle due è riuscita a passare il turno; anche per la Vittorioso un’eliminazione un pò amara: si è piazzata quindicesima a soli 2 punti dalla qualifica per la finale. Qualche errore in più per la Tramentozzi che invece si è piazzata ventesima.

Giulia 3 mt camilla 3 mt

In finale Antonio Volpe non è riuscito a migliorare la sua posizione ed ha concluso con l’undicesima posizione; avrebbe potuto aspirare ad un quarto posto, ma un errore nel doppio e mezzo rovesciato gli è stato fatale.

Entrambe le finali sono state vinte dagli atleti di casa, di seguito i risultati completi per la gara maschile ed il podio per la gara femminile.

Finale 1 mt Mfinale 3 mt F

A conclusione della prima giornata di gare c’è  stato il JUMP event, dove ogni squadra presenta un team di atleti della stessa nazione deve eseguire 2 tuffi da 1 metro, 2 tuffi da 3  metri ed un tuffo dalla piattaforma di 10 metri; purtroppo la squadra italiana non ha preso parte all’evento e non se ne conosce il motivo.

Ancora una volta la vittoria è andata alla Russia, seguita dalla squadra tedesca e poi dalla Gran Bretagna.

jump