NewSplash: Dell'Uomo e la RedBull – L'accordo c'è!

DellUomo Pesce

 

Francesco Dell’Uomo, il maggior rappresentante della piattaforma dei tuffi italiani ha detto sì alle – allettanti – proposte della Red Bull: dalla prossima stagione sarà il testimonial per il lancio in grande stile dei tuffi dalle grandi altezze in Italia.

Il colosso degli sport estremi ha infatti deciso di voler investire sull’Italia: di location per le gare ce ne sono, tra le migliori al mondo, ma bisogna creare il movimento; chi può farlo meglio di Dell’Uomo che da anni è il migliore in Italia?

“All’inizio sono stato molto scettico: la proposta mi è arrivata in via informale dal responsabile dei giudici (sia dei tuffi tradizionali che della RedBull) Claudio De Miro, che mi ha ventilato questa possibilità. Dopo la Coppa del Mondo di Shanghai ho avuto un incontro con Niki Stajkovic il direttore sportivo della RedBull e da lì è nato tutto” dichiara Francesco a TuffiBlog.

“Quest’estate resterò in Russia, a Kazan, e lì passero un mese per allenarmi con Ryba Aprelya, l’allenatore di Artem Silchenko: con lui imparerò le basi. Poi a settembre ci saranno degli eventi in alcune location italiane top-secret dove recluteremo gli aspiranti cliff divers italiani, per creare una squadra.”

“Con i migliori parteciperemo ad alcune tappe della WS 2016, fino ad arrivare all’evento clou, che però non vi posso ancora rivelare”.

Una vera notizia esplosiva che ha lasciato il mondo dei tuffi a bocca aperta, anche perché questo annuncio vuol dire che Francesco Dell’Uomo abbandonerà le gare tradizionali.

“Si, è vero: questa stagione segnerà il mio passaggio da “diver” a “cliff diver”: sono emozionato, sarà un’esperienza nuova, incredibile ed unica, come l’offerta che mi ha fatto la RedBull… Non potevo rifiutare, è arrivato il momento che anche in Italia fiorisca la nuova disciplina della Fina: i tuffi dalle grandi altezze e sono onorato di diventarne il portavoce.”

Seguiremo da vicino gli sviluppi di questa nuova avventura di Francesco Dell’Uomo, se volete leggere il comunicato ufficiale della RedBull potete cliccare qui: LA REDBULL E DELL’UOMO.